Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Guardia costiera: soccorsi in mare due bagnanti a largo di Pizzo

Due bagnati soccorsi
685 0

È giunta alle 16.00 di oggi la richiesta di soccorso alla sala operativa della capitaneria di porto di Vibo da parte di un turista che vedeva due persone in difficoltà tra le onde alte che frangevano sulla scogliera antistante l’Istituto Nautico di Pizzo Calabro.

A della segnalazione telefonica dal segnalante, si attivava il dispositivo di soccorso della Guardia Costiera di Vibo, facendo intervenire sul posto due moto vedette e due pattuglie terrestri, una del Nucleo Operativo Difesa Mare ed una dell’Ufficio Locale Marittimo di Pizzo.
Dopo pochi minuti i mezzi navali e le pattuglie della guardia costiera individuavano i due bagnanti ormai stremati (si accerterà successivamente che uno dei due si era lanciato in acqua con una ciambella per soccorrere il secondo e che entrambi poi non riuscivano a recuperare la riva) che, in balia delle onde alte si avvicinavano sempre di più alla scogliera presente davanti all’Istituto Nautico.

Grazie all’intervento del soccorritore della guardia costiera, i due bagnanti venivano così avvicinati sotto bordo della motovedetta e, nel momento del recupero, uno dei bagnanti che era agganciato alla cima della motovedetta, la perdeva, e veniva quindi trascinato dalla corrente verso gli scogli. a questo punto il soccorritore, messo in sicurezza il secondo bagnante, raggiungeva quello che si stava pericolosamente allontanando e lo avvicinava nuovamente alla motovedetta. Da qui il recupero da parte dell’equipaggio dei due bagnanti e del soccorritore intervenuto, con non poche difficoltà’ per la forte corrente e il frangersi delle onde sulle scogliere artificiali presenti in zona.

Tutto è bene quel che finisce bene – si legge nella nota stampa – nella quale il Capo del compartimento Marittimo Paolo Marzio ha invitato i bagnanti a non prendere inutili rischi quali quelli di fare il bagno con condizioni del mare non ottimali come quelle di oggi e di contattare telefonicamente, comunque, non appena si vede un bagnante in difficoltà, il numero blu 1530 emergenza in mare gratuito, al quale risponde la sala operativa più vicina alla richiesta di soccorso.