Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

I Consiglieri interrogano, Piccioni risponde

,
709 0

Consiglio comunale dedicato alle differenti  interrogazioni presentate da diversi Consiglieri. In una aula semideserta, dove  in alcuni momenti mancava persino il numero legale (sono necessari 10 consiglieri per le assise dedicate alle interrogazioni) a rispondere per l’Amministrazione ci ha pensato l’Assessore ai lavori Pubblici, Rosario Piccioni.

Il consigliere Cristiano inizialmente ha chiesto le motivazioni del ritardo dei lavori di manutenzione che hanno riguardato alcune vie della città, tra cui via Foderaro, nonchè la qualità degli interventi. L’Assessore evidenzia come siano stati effettuati tutti i passaggi dal punto di vista tecnico amministrativo e che vi è stata una sospensione dei lavori da parte della ditta per le condizioni meteoriche avverse. Vi è un controllo, poi, anche della qualità dei lavori con apposite verifiche svolte sotto l’occhio vigile del Dott. Pulella. Lo stesso Cristiano, in seguito, ha insistito sul ritardo con cui si avviano i lavori pubblici, questa volta in riferimento alla rete fognaria in via Murat  “un progetto il cui iter è stato avviato nel 2008 non può concludersi sei anni dopo”. Piccioni replica con dati alla mano “i lavori sono stati consegnati l’undici marzo 2014 e termineranno il 5 dicembre 2014”. Il rappresentante del Movimento Territorio e Lavoro con altra interrogazione ritorna sui problemi di ristrutturazione del Guido D’Ippolito. L’Assessore allo sport ricorda al consigliere la recente delibera di giunta con il quale sono stati stanziati 300.000 euro per consentire di adeguare lo stadio alle direttive della Lega Pro e far si che la Vigor Lamezia possa giocare la prossima stagione in questa città . “Entro il 20 giugno è necessario indicare uno stadio che ha già i requisiti richiesti dalla Lega” chiarisce Piccioni “in questo senso ci sono contatti sia con i Commissari del Comune di Reggio Calabria sia con il sindaco di Cosenza Occhiuto”. Insoddisfacente, però, la risposta per Cristiano “sono 4 anni che va avanti questa storia, non c’e’stata una vostra sensibilità altrimenti ad oggi la Vigor non sarebbe costretta ad emigrare. Avete trasformato” attacca il consigliere “un evento gioioso, la promozione in una serie maggiore, in un dramma per tifosi e sportivi. Ve ne occupate solo oggi, cercando di recuperare, ma in realtà lei come Assessore allo sport dovrebbe dimettersi”.

Ultima interrogazione di Cristiano, infine, ha riguardato la mancata consegna dei lavori dei marciapiedi in via dei Bizantini e l’allagamento della stessa strada all’altezza di Savutano. Piccioni smentisce quanto affermato in aula dal consigliere sostenendo che le opere in oggetto di discussione sono state consegnate da diversi anni e che l’allagamento dipende dalla condotta, realizzata dalla provincia, la quale non riesce a canalizzare le acque. Segnalazione che l’Amministrazione ha già provveduto a fare all’ente provinciale. Solo in caso di persistenza delle condizioni attuali il Comune interverrà chiedendo in seguito alla Provincia quanto speso per intervenire.

 

Il consigliere Chirumbolo, invece, si è occupato dell’impossibilità, per alcuni cittadini, di apporre dei fiori davanti al loculo dei propri cari nel cimitero dell’ex Comune di Sambiase. L’assessore rende noto che i portafiori sono stati tolti solo per i loculi nuovi e di primo livello “ per consentire anche agli altri cittadini, proprietari dei loculi adiacenti, di tener cura degli spazi assegnati”. L’esponente di Forza Italia dapprima si augura che i portafiori vengano ripristinati e poi passa ad illustrare le altre interrogazioni che riguardano principalmente il decoro urbano di diverse zone della città, in principal modo l’ex Comune di Sant’Eufemia. L’Assessore prende l’impegno a monitorare la situazione e ricorda come la zona di S.Eufemia sia stata oggetto di recente di un intervento straordinario di pulizia oltre che della realizzazione di numerosi marciapiedi e sistemazioni delle strade, ad iniziare da quelle principali, quelle più trafficate. Ultima interrogazione di Chirumbolo, infine, ha riguardato la raccolta differenziata presso gli esercenti “la raccolta avviene solo una volta a settimana, troppo poco per le attività commerciali che subiscono cosi dei problemi di igiene”. Piccioni fa sapere di aver girato la segnalazione alla Multiservizi “per arrivare ad una soluzione concreta sarebbe, però, più efficace” afferma l’assessore “specificare nel dettaglio quali sono i problemi riscontrati, ad esempio, se le criticità riguardano il materiale organico o anche la raccolta di altri rifiuti”.

Nicola Mastroianni, invece, ha chiesto chiarezza sullo stato di salute del Palazzetto dello Sport di via Marconi rimarcando, secondo il consigliere, i problemi igienici, climatici, e di pavimentazione che interesserebbero la struttura. “Il risultato sportivo pallavolistico che si è avuto nella stagione appena conclusa” afferma l’assessore Piccioni “non è dipeso in alcun modo dalle condizioni del Palasparti. Non c’è mai stato un impianto di condizionamento, ma uno di ventilazione che è perfettamente funzionante”. L’esponente della giunta evidenzia le buone condizioni del palazzetto se paragonate ad altre strutture simili di altre città. “A luglio partiranno i lavori del nuovo palazzetto dello sport” sottolinea Piccioni “una struttura che la città aspetta da tanto tempo”. I problemi sulla consegna della posta in contrada Carrà, poi, sono oggetto di altra interrogazione di Mastroianni al quale l’Assessore replica assumendosi l’impegno di provvedere ad una maggiore chiarezza informativa attraverso una campagna di sensibilizzazione presso i cittadini interessati. Mastroianni, infine, visto l’avvio della bella stagione, interroga l’Amministrazione sullo stato di salute del mare e sullo stato delle vie di accesso al litorale lametino. Piccioni replica snocciolando numeri e dati per poi affermare che “non vi è nessuna situazione peggiorativa rispetto agli anni passati. Le attività preventive e di controllo svolte dall’Amministrazione sono state molte in questi anni”. Per quel che riguarda, invece, l’accesso viario al mare l’assessore conclude “ci siamo resi conto che negli ultimi mesi la situazione e’peggiorata, ma noi garantiremo la percorribilità della strada chiedendo in seguito le somme anticipate alla Provincia. Al momento c’è stato un intervento che riguarda le buche e valuteremo se prima della fine dell’estate è conveniente asfaltare o meno visto che ci sono i lavori in corso del lungomare”.

Le mozioni all’o.d.g. non sono state trattate in quanto è mancato il numero legale (in questo caso 16 consiglieri). In aula, infatti, erano presenti solo Cristiano, Chirumbolo, Ruberto, De Biase, Tropea Mariolina, Teresa Benincasa, De Sensi, Bruno Tropea, Paola e Vescio.  11 consiglieri presenti che diventano sei alla seconda chiamata. Non ci sono i numeri, seduta sciolta.