Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

I gialloblù si rafforzano e conquistano i tre punti

,
735 0

Raffaele Lamezia: Chirumbolo, Porfida, Presta, Talarico, Butera, Sacco M., Graziano (L); Sacco G., Ferraro, Rizzo, Mancuso n.e.. Allenatore: Salvatore Torchia

Coordiner Club Catania: Verona, Sudano, Rabuazzo, Smario, Alibrandi, Alderuccio, Boccafoschi (L); Vitale, Gavazzi. Allenatore: Carlo Basilicò

 Arbitri: Nicola Braile e Valeria Vitola di Cosenza

 Note– Spettatori:100 circa; durata set: 28’; 30’; 26’; 30’; Totale 114 minuti.

Ha concesso solo una frazione agli ospiti conquistando così l’intera posta in palio la Raffaele Lamezia in una giornata davvero piena di impegni in casa gialloblù. La società guidata da Francesco Strangis è stata fra le promotrici della quarta edizione della “Pedalata per la sicurezza”, iniziativa che viene, ogni anno, organizzata per ricordare i ciclisti uccisi il 5 dicembre del 2010. Una manifestazione, questa, a cui il sodalizio gialloblù tiene in maniera particolare per l’alta valenza del messaggio che si intende lanciare: ovvero potenziare la sicurezza sulle strade affinchè si possa circolare senza dover temere per la propria vita.

la partenza della pedalata

 

La squadra, poi, dopo aver presenziato all’iniziativa, è stata assoluta protagonista del match dello Sparti, una gara in cui non sono mancate le sorprese che hanno allietato i supporters Raffaele. Fra gli uomini schierati da coach Torchia il pubblico ha ritrovato un beniamino della passata stagione, quell’Andrea Presta, veterano della categoria, che nello scorso campionato ha dato un notevole contributo alla causa gialloblù rendendosi autore di prestazioni di ottimo livello, in alcuni casi protagonista assoluto di alcune gare. Ma questa non è stata l’unica novità in casa Raffaele. In mattinata è arrivato l’ok per il tesseramento anche di Antonino Ferraro, lametino doc, altra pedina importantissima nello già valido scacchiere gialloblù. Tornando al match, sopperito il problema al centro, la squadra ha girato a dovere sin dai primi scambi, tanto che le prime due frazioni scivolano via senza grossi affanni. Il passaggio a vuoto arriva nella terza frazione, gli etnei provano a rimanere incollati al match conquistando il parziale e dimezzando lo svantaggio nel conto dei set. L’ultimo parziale è davvero combattuto: la squadra lametina prima si trova costretta a inseguire, poi agganciata la Coordiner sul dieci pari, prende il volo mettendo così il sigillo al match.

un momento del match fra Raffaele e coordiner Catania