Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

I Giovani Democratici a sostegno della candidatura a Sindaco di Tommaso Sonni

Le motivazioni di questa loro scelta nel loro comunicato politico che pubblichiamo integralmente
532 0

I Giovani Democratici di Lamezia Terme hanno tenuto, nella sede cittadina del Partito Democratico su Corso Numistrano, un incontro con il commissario del PD lametino Giuseppe Soriero.

L’invito del commissario al nostro gruppo, voluto per ascoltare le riflessioni giovanili sull’attuale situazione politica cittadina ed accogliere le istanze degli stessi sulle imminenti elezioni comunali, è stato registrato molto positivamente dai GD che hanno partecipato numerosi accompagnati dal segretario di circolo Antonio Gatto e da quello di federazione provinciale Domenico Giampà.

Tra i temi trattati, ovviamente, c’è stato quello delle primarie che hanno visto trionfare il Dott. Tommaso Sonni, sostenuto dalla lista civica Città ReAttiva e quindi non espressione diretta del PD il quale però assieme al partito giovanile sosterrà convintamente Sonni come candidato della coalizione del centrosinistra per sconfiggere le destre.

Si è discusso inoltre della visione di città che i giovani vorrebbero, di pregi e difetti delle amministrazioni comunali che si sono susseguite fin qui e di cosa queste avrebbero potuto fare di più per Lamezia Terme. La disamina di questa tematica ha avuto un comun denominatore: naturalmente, il lavoro. Lavoro inteso non solo nel senso tradizionale del termine ma in tutte le sue sfaccettature come ripresa economica, realizzazione e ottimizzazione di opere e infrastrutture e contrasto alla criminalità. Quest’ultima tematica è da sempre estremamente delicata per la nostra città: l’ultimo episodio criminale, infatti, è accaduto qualche giorno fa ai danni della farmacia “Feroleto” alla quale va la nostra più sentita e sincera solidarietà. Nonostante l’ottimo lavoro svolto negli ultimi anni contro le cosche lametine, l’escalation criminale rischia di far ricadere nuovamente nel terrore l’hinterland ma confidiamo nell’attività della magistratura e delle forze dell’ordine oltre che degli amministratori e soprattutto dei cittadini perbene di Lamezia Terme perché è da questi principalmente che deve partire lo scatto d’orgoglio per tutelare la propria città.

Dicevamo, è il lavoro, perciò, il punto fondamentale sul quale si devono sviluppare le politiche cittadine e tante sono state le opportunità non sfruttate in questo senso dalla nostra città. Le risorse umane non mancano: sono molti, infatti, i giovani lametini che con volontà e determinazione sono impegnati nell’imprenditoria e non solo. Serve, dunque, valorizzare queste persone per il bene, anche e soprattutto, della città. E le risorse umane non mancano nemmeno per quanto riguarda preparazione e competenza: ci si chiede infatti perché non sfruttare le qualità nostrane (piuttosto che andare a reperire dirigenti esterni super pagati) e permettere dunque alle nuove generazioni di mettersi in gioco per amministrare la città.

Il rinnovamento deve partire proprio da ciò e per questo in vista delle prossime elezioni comunali la decisione del gruppo giovanile è stata quella di puntare unitariamente su un candidato giovane individuato nella persona di Andrea Sinopoli, componente dei GD lametini nonché segretario del circolo PD di Sambiase. Lo stesso Sinopoli, impegnato nell’attività politica da molti anni e sempre apprezzato dentro e fuori dal partito per il proprio lavoro, già 5 anni fa decise di mettersi in gioco non entrando poi in consiglio comunale per una manciata di voti. L’auspicio è che ora, con il nostro modesto ruolo, possiamo contribuire alla sua elezione nel civico consesso per continuare e valorizzare la battaglia iniziata da Andrea 5 anni fa.

Fare spazio e riporre fiducia nei giovani non significa ripiegare in uno scontro generazionale e politico tra nuovi e vecchi bensì favorire il cosiddetto “patto generazionale”. La politica ha bisogno del rinnovamento e della rotazione delle cariche anche perché ciò ci previene dal divenire schiavi e rimanere assoggettati alle dinamiche del potere; ma l’esperienza deve essere ascoltata perché ci insegna a ben operare e a non ripetere errori già commessi. Questa nostra concezione di “rigenerazione democratica” è proiettata anche sul PD del quale ormai il nostro gruppo giovanile è parte integrante e il nostro impegno è quello di risultare sempre più determinanti in maniera positiva nelle scelte.

Si è trattato dunque di una discussione molto proficua quella svoltasi Sabato scorso che ci ha permesso di esporre in maniera chiara e determinata le nostre idee, le quali saranno approfondite nell’incontro che si terrà nei prossimi giorni direttamente con il candidato a sindaco Tommaso Sonni.

 

Giovani Democratici – Lamezia Terme