Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

I giovani di Fronti si ribellano al voto di scambio

,
1.56K 1

Sei ancora senza lavoro, tuo figlio è costretto a partire, hai finito tutti i tuoi risparmi, i pochi soldi che hai li dividi in quattro solo per poter mangiare, la tua strada è ancora piena di buche, senza illuminazione e senza fognatura, non hai ancora servizi pubblici essenziali nel tuo paese nonostante paghi le tasse, vedi te, i tuoi amici ed il tuo paese ridotti al lumicino grazie ai politici che hai votato ed ai loro lecchini che ti avevano chiesto il voto

Questa è la premessa di un volantino, manifesto dei ” I Giovani di Fronti” che si definiscono ” coloro che sulle macerie del vecchio mondo si dimostrano in grado di apportare benefici al nuovo”. Le nuove generazioni che popolano la frazione di Lamezia Terme, schifati dalla mala politica, hanno deciso di non votare. In questo manifesto (nella foto) spiegano le ragioni della loro scelta, ovvero non votano per chi:

  • ha il vizio di presentarsi giusto 15 giorni prima delle elezioni per chiedere il voto e poi sparire di nuovo
  • ha promesso e promette posti di lavoro, contratti, favori e continua a reggersi sulle nostre spalle per garantire solo se stesso ed i suoi figli già contrattualizzati
  • fa asfaltare e cementificare una strada 10 giorni prima delle elezioni ,a favore di una sola abitazione per raccogliere due voti, trascurando il resto del paese.
  • fa recapitare piantine nelle case per un voto di clientela
  • autonomamente ha deciso sulla piazza, sulla chiesa e sulle aree verdi
  • ha fomentato la polemica tra il parroco e le suore
  • 2 mesi prima delle elezioni apre una sede di partito che guarda caso cambia continuamente bandiera a seconda del  politico di riferimento
  • crede di conquistare fiducia regalando 50 euro ad un privato per tagliare l’erba di un parco pubblico
  • non ci ha permesso la gratuità del nostro campo sportivo per garantire del sano sport ai nostri figli
  • ha ordinato espropri non equi, a favore di alcuni e a sfavore di altri
  • ha ostacolato lavori pubblici e iniziative per l’intera comunità di Fronti
  • poteva fare e non ha fatto
  • ci ha dato speranze e ci ha illuso
  • si crede padrone delle cose pubbliche
  • pensa ancora una volta di approfittare di un paese intero

Tra gli abitanti della zona iniziano a circolare anche questi bigliettini

biglietti

I Giovani di Fronti, dunque, hanno intenzione di annullare la scheda elettorale con un bel grande segno x con a fianco la scritta “Fronti”, invitando tutti gli abitanti della frazione a fare lo stesso.

  • I fatti meritano tutta l’attenzione che il caso per l’appunto richiede e mi auguro che le Istituzioni lametine non stiano solamente a guradare!!!