Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Il cibo aiuta a tenere lontane le zanzare

Tra gli alimenti più efficaci l'aglio, l'olio derivato, gli alimenti con vitamina C, B1 e B6
954 0

Mentre l’estate sembra entrare nel vivo con le temperature che si alzano, anche se non mantengono la stabilità consueta, si fanno sentire, sopratutto nelle zone umide il ronzio e a volte le punture degli insetti.A prevalere sono le zanzare con i loro rumori sibillini e le loro incursioni acuminate sulla nostra pelle delicata e sopratutto vicino ai nostri piedi. E’ possibile combattere o allontanare dal nostro perimetro questi fastidiosi piccoli volatili? La scienza ha studiato e accertato che l’aglio e l’olio da esso derivato, spalmato sulla pelle o consumato riesce a proteggere dalle punture ed anche a tenere lontani i volatili. Questo è determinato dal suo odore intenso che per un giorno almeno ci rende soggetti poco avvicinabili, per via dell’alito o per l’acredine che rimarrebbe attorno a noi, dopo aver frizionato un po’ di olio d’aglio.

Un effetto benefico viene svolto pure da una serie di cibi ingeriti che contengono alcune vitamine. I sudori sprigionati dalle persone che mangiano molti alimenti con vitamina C o B1 e B6 allontano i volatili pungenti. Buono a sapersi, così in questo periodo dopo una sana corsa, bere una buona spremuta di agrumi ci aiuta tanto a respingere i disturbatori.

Arrivano le zanzare!

Avvicinano i volatili pungenti, i sudori derivati da chi ha ingerito birra, una conferma arriva anche in questo caso da uno studio, ad opera di ricercatori francesi. La causa non è stata accertata. Una funzione di attrazione fatale per gli insetti pungenti viene svolta dall’odore di molti formaggi e dai batteri che contengono, anche in questo caso la scienza ci viene in aiuto e conferma questa ipotesi. D’altronde succede che i piedi umani spesso sprigionino un olezzo similare a formaggi più o meno stagionati e lì che le zanzare vanno a posarsi, per succhiare un po’ di sangue. Sicuramente perchè trovano batteri simili a quelli delle nostre caviglie e dei nostri piedi, tra i più colpiti.

Anche le persone che rientrano nella categoria degli obesi attirano con il loro sudore, ricco di anidride carbonica i volatili pungenti. Pure gli sportivi che praticando emettono con il loro sudore molte acido lattico, attirano le zanzare.

I colori hanno una funzione di attrazione maggiore per gli insetti pungenti. Infatti il nero, il blu e il rosso sono i colori che svolgono un ruolo di maggiore attrazione per le zanzare. Un panorama che ci aiuterà a qualche accorgimento in più per auto difenderci dai fastidiosi pungiglioni.