Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Il comune di Catanzaro si costituisce in giudizio contro il Ministero di Grazia e Giustizia

Chiede le spese sostenute per il mantenimento degli uffici giudiziari del capoluogo
712 0

Il Comune di Catanzaro si è costituto in giudizio contro il Ministero di Grazia e Giustizia per tutelare il diritto dell’Ente a ricevere l’85% delle spese rendicontate dal Ministero per il mantenimento abramo sergio catanzaro(fitti, manutenzioni, illuminazione, riscaldamento, telefonia, pulizia e vigilanza), sempre a carico del Comune, degli Uffici giudiziari del Capoluogo di regione. È la delibera più rilevante approvata dalla giunta comunale presieduta dal sindaco Sergio Abramo.La problematica, era stata già evidenziata dal sindaco Abramo nello scorso mese di febbraio al presidente del Palazzo di Giustizia del Capoluogo, Domenico Ielasi. Con una successiva diffida formale inviata dal Comune al Ministero sono state quantificate le somme rendicontate per il triennio 2011-2013, il cui saldo si aggira intorno agli 11 milioni di euro. Ad oggi, considerato che a palazzo de Nobili, non è pervenuto alcun riscontro la giunta ha deciso di adire le vie legali.