Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Il consigliere Nicola Mastroianni chiama a raccolta tutti

Convegno lunedì 14 luglio alle ore 18 presso Confcommercio in vista del consiglio comunale
748 0

Il consigliere comunale Nicola Mastroianni appartenente al gruppo misto, scrive una lettera indirizzata ai segretari dei partiti politici di Lamezia Terme, ai consiglieri comunali, ai rappresentanti delle organizzazioni professionali e datoriali, alle sigle sindacali per invitarle ad un confronto in programma lunedì prossimo 14 luglio alle ore 18,00 presso la sede di Confcommercio ubicata su corso Nicotera. Questo incontro è finalizzato a preparare il consiglio comunale del 15 prossimo e servirà ad affrontare alcune questioni cruciali.

Infatti Mastroianni scrive:”Il senso di responsabilità nei confronti della comunità lametina e l’attaccamento alla città in questo particolare momento storico, in cui si registra una caduta così bassa del dibattito e del confronto politico cittadino, mi hanno indotto ad assumere l’iniziativa di promuovere un pubblico incontro alla presenza dei segretari dei partiti politici, dei consiglieri comunali e di tutte le forze economiche e sociali presenti in città, ma anche di liberi cittadini, poiché, è alquanto inverosimile l’atteggiamento di chiusura del Sindaco Speranza e dell’esecutivo comunale più volte sollecitati sia dalla maggioranza che dalla minoranza consiliare sui problemi reali e concreti che, qualora non venissero ricondotti nell’alveo della soluzione nell’interesse generale rischiano di produrre la paralisi e il baratro più totale della città. Con questa consapevolezza e nonostante difficoltà e ostacoli di varia natura, ho ritenuto pertanto indispensabile rendermi promotore di un confronto preliminare ai lavori del prossimo consiglio comunale del 15 luglio nell’intento di offrire attraverso il dibattito un quadro d’insieme delle problematicità ma anche delle soluzioni possibili e praticabili onde evitare che  la contrapposizione politica degli ultimi tempi finisca con il nulla di fatto aggravando solamente le precarie condizioni economiche e sociali cittadine”.