Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Il Gruppo Consiliare UDC di Lamezia Terme presenta una mozione, con annessa richiesta di convocazione di seduta consiliare, a favore dei Comuni terremotati del centro Italia

Ed anche per favorire ed approntare la tutela della popolazione lametina.
713 0

Detta mozione, rilevata la fattiva proposta dell’ANCI di istituire una “Giornata nazionale della Protezione Civile”, nel corso della quale coinvolgere la popolazione in attività di informazione, divulgazione, formazione, esercitazione, nonché sulle misure da adottare individualmente e collettivamente per la salvaguardia delle persone e delle cose e per la riduzione dell’impatto dei rischi derivanti da catastrofi naturali;

preso atto che a seguito degli eventi calamitosi che nel mese di agosto hanno colpito numerosi Comuni delle province di Rieti, Ascoli Piceno, Perugia, L’Aquila, Fermo e Macerata, l’ANCI stesso ha avviato una raccolta fondi a favore dei Comuni danneggiati sul conto corrente intestato ad ANCI e denominato “Emergenza terremoto Centro Italia”, il cui codice IBAN è: IT27A 06230 03202 000056748129;

chiede che possa essere convocato un’apposita seduta del Consiglio Comunale lametino, ove il Consiglio Comunale possa approvare un ordine del giorno che impegni la Giunta Comunale sui seguenti punti:

 chiedere all’Anci di prodigarsi affinché sia rifinanziato anche per le annualità successive al 2016 il  fondo per la prevenzione del rischio sismico di cui all’articolo 11 della legge n. 77 del 24 giugno 2009 di conversione del decreto legge n. 39 del 28 aprile 2009 e affinché siano completate le procedure per le precedenti annualità nei tempi più brevi;

  • chiedere alla Regione Calabria di assegnare alle attività di prevenzione del rischio da evento calamitoso un budget annuale pari ad almeno l’1% del bilancio regionale;
  • coinvolgere la comunità locale sulle problematiche legate ai rischi presenti sul territorio comunale e sulle misure da adottare per prevenirli, per auto-proteggersi e per ridurre l’impatto delle catastrofi naturali sulla popolazione e sui beni;
  • aderire alla proposta dell’ANCI di istituire la “Giornata nazionale della protezione civile” da realizzare in tutti i Comuni italiani con il coinvolgimento della popolazione;
  • fissare, entro tempi rapidi e possibili, una esercitazione per posti di comando in attuazione della pianificazione comunale di emergenza al fine di monitorare gli aspetti positivi e rilevare le eventuali criticità;
  • adottare i principi della resilienza aderendo alla campagna promossa da ANCI nazionale e dalle ANCI regionali sulle città resilienti ed in particolare per la pronta risposta in emergenza a seguito del verificarsi degli eventi calamitosi al fine di garantire ed assicurare la continuità amministrativa in emergenza secondo le indicazioni fornite dal dipartimento nazionale della Protezione civile d’intesa con ANCI nazionale;
  • impegnare i consiglieri comunali che aderiscono all’iniziativa a devolvere il gettone di presenza della seduta consiliare all’uopo convocata a favore dei Comuni terremotati, attraverso il conto corrente intestato ad ANCI e denominato “Emergenza terremoto Centro Italia”, il cui codice IBAN è IT27A 06230 03202 000056748129.

 Gruppo Consiliare Udc – Giancarlo Nicotera e Pasquale Di Sp