Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Il momento attuale della Vigor Lamezia e la gestione pilotata della crisi

1.16K 0

Andare in giro per la Città, cercando di dialogare con qualche vecchio e accanito tifoso della Vigor Lamezia, è come se andare a cercare il classico ago in un pagliaio , o  quando, per essere esauditi nell’intento, se ne riesce a trovare qualcuno, la sua richiesta preventiva  è su questo tenore :” basta che non parliamo di Vigor!”

Cerco di glissare la sua richiesta e di far perno sulla memoria per “ ripassare” alcune fasi del momento vissuto; e chiedo: “ come mai, non vuoi nemmeno accennare qualcosa, a criticare qualcosa o qualcuno?”.

“ Vigor, basta! Più volte siamo stati inascoltati; più volte hanno inveito contro di noi e più volte abbiamo fatto finta di niente. Ma, dopo tutto questo schifo, mai e mai più! Per favore : parliamo invece d’altro”.

Qualche istante più tardi, mi capita di incontrare una tifosa, nota per il fervore che metteva nei suoi incitamenti. La riconosco. Lei risponde al mio saluto. Si avvicina ed inizia a dire quattro parole: “ Io e lei parlavamo di Vigor ogni qualvolta ci incontravamo. Ora tutto è finito!”

“ Finito?”, chiedo facendo lo “gnorro” .

“ Ma come, lei non sa niente”.

“ Si, certo: la crisi della società; l’ultimo squallido posto della Vigor Lamezia in classifica; le drammatiche previsioni sul suo futuro.”

“ Allora non è aggiornato. Lo sa che domenica prossima, contro il Rende al D’Ippolito”, i giocatori attuali se ne andranno senza mai più far ritorno?”

Cerco soltanto di riaprire un barlume di speranza: “ Bisognerà fare di tutto per mantenere almeno il titolo, altrimenti sarà veramente le fine di tutto”.

“ E’ già tutto finito: lo scriva pure . Ma che vergogna!”

esultanza_vigor_foto_ufficio_stampa_vigor_lamezia

Bei tempi !

Peggio che andar di notte con un gruppetto “storico” di tifosi biancoverdi.

“ La colpa è anche di voi giornalisti”, mi rimprovera uno con cui ho più amicizia. E mi spiegano il perché: dal mese di giugno scorso, anziché di andare a fondo della questione del “ Dirty soccer”, abbiamo perso l’occasione per scoprire la verità della intera vicenda e ci illudevamo di poter ripartire dalla Lega Pro. “Non avete saputo scoprire il marcio. Ed ora andate a vedere le partite della Vigor a …( indicano dei paesini del catanzarese).

Ritorniamo a noi, per concludere: è vera la decisione assunta dagli attuali giocatori biancoverdi di andare via, per sistemarsi altrove?

Qualcuno parla di “ gestione pilotata”  della retrocessione inevitabile. Cos’è?   Detto in breve:  se domenica dovesse verificarsi quanto l’ex Presidente Gianni Torcasio ha responsabilmente dichiarato, la Vigor andrebbe avanti con i suoi giocatori della “Berretti” o scovando tra gli allievi; a fare scorpacciate di brutte figure di partita in partita, affrontando le trasferte accompagnati da auto private ed a mandar giù un panino al posto anche di un modestissimo “ pranzo turistico”.

Così avremo salvaguardato il titolo sportivo grazie a questa “gestione pilotata”.

Ma il calcio è stato sconfitto: duramente ! inesorabilmente !