Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Il nuovo consiglio comunale di Reggio Calabria

Sono 22 i consiglieri del centro sinistra guidato dal neo sindaco Giuseppe Falcomatà e nove per il centro destra
,
1.78K 0

Reggio chiude amaramente un capitolo e ne riapre un altro politicamente parlando. Il neo sindaco Giuseppe Falcomatà figlio d’arte, di quell’Italo scomparso prematuramente e rimasto nel cuore dei suoi concittadini, ha parlato dell’inizio di “una primavera” per indicare metaforicamente quale vuole essere il suo impegno e la sua modalità di operare.

Massima trasparenza, ascolto dei cittadini. La giovane età, la voglia di fare e fare ben lascia i reggini fiduciosi per un futuro di ricostruzione. Certo il neo sindaco ha lasciato intendere chiaramente che dopo la stagione commissariale e quella amministrativa, dovrà verificare quali saranno i limiti amministrativi e di bilancio che avrà di fronte.

Intanto la coalizione di Giuseppe Falcomatà porta a casa ben 22 consiglieri e ne lascia solo nove per le liste di centro destra guidate da Lucio Dattola pure presidente della Camera di Commerico di Reggio.

Il primo partito a Reggio Calabria è il Partito Democratico che elegge 7 candidati, 6 uomini e una donna: Giuseppe Marino (1542 voti), Nancy Iachino (1197), Demetrio Delfino (1027), Giovanni Minniti (983), Nino Castorina (995), Vincenzo Marra (906), Rocco Albanese, con 887 voti e Paola Maria Serranò con 882).

Tre seggi ciascuno per le due liste civiche collegate a Falcomatà, “Reset” e “La Svolta”. Nella prima, gli eletti sono: Armando Neri (606), Filippo Quartuccio (636) e Valerio Misefari (587). Per “La Svolta” vengono eletti Giovanni Muraca (943), Antonino Mileto (698), Giovanni Latella (681).

Il Centro Democratico sempre delle coalizione di centro sinistra, eleggono l’ex Reggio Futura, Nicola Paris con (979), Saverio Anghelone (903), e il coordinatore cittadino del Cd, Mimmo Martino (669).

Il più votato nella lista “A Testa Alta”, ideata da Peppe Bova, è il medico Antonino Zimbalatti, detto “Zimba” (1108), seguito da Antonino Nocera (1082) e il consigliere uscente, Paolo Brunetti (824).

Entreranno a fare parte della maggioranza del centrosinistra in Consiglio anche uno tra i candidati alle primarie di luglio, Filippo Bova (993), eletto con Officina Calabria, e Giuseppe Sera (722), primo nella lista di Mimmetto Battaglia, “Oltre”. Invece, Antonio Ruvolo (611) rappresenterà il Partito Socialista Italiano.

Solo 9 i consiglieri assegnati alla coalizione del centrodestra, guidata da Lucio Dattola, sconfitto da Falcomatà con oltre 30 punti di distacco.

La lista civica degli scopellitiani, Reggio Futura, elegge 4 consiglieri: Antonino Maiolino (1307), Luigi Dattola (833), Antonino Matalone (765) e Giuseppe D’Ascoli (635).

Altri 4 consiglieri spettano agli azzurri. I più votati di Forza Italia sono: Demetrio Marino da Gallina (1165); Antonio Pizzimenti (936); Maria Antonietta Caracciolo (848) e Massimo Ripepi (852).

L’unico scranno disponibile per il Nuovo Centrodestra va a Pasquale Imbalzano (873).

Ovviamente con la nomina degli assessorati per qualcuno della maggioranza si aprirà la porta del consiglio comunale della città dello Stretto.