Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Il PSC Lamezia … solo una vittoria di Pulcinella

,
1.27K 0

Poche ore fa il consiglio comunale ha adottato la proposta di PSC; sembrerebbe un risultato importante ed invece è semplicemente un vero e proprio imbroglio elettorale nei confronti della cittadinanza, in quanto l’atto amministrativo è privo di qualsiasi significato politico e amministrativo.

Ciò che è stato fatto, potrebbe avere poco valore pratico: il Piano dovrà essere pubblicato per 60 gg affinché ogni cittadino possa fare osservazioni; quindi il progettista (se esiste ancora) ha 90 gg per predisporre le risposte alle osservazioni pervenute. Queste dovranno essere discusse in Consiglio Comunale per l’approvazione definitiva.

Questa fase non verrà gestita dall’attuale amministrazione comunale, ma dalla nuova.

È evidente che sarà il prossimo consiglio comunale a decidere sul PSC, ma Speranza e Grandinetti hanno messo una zeppa, al prossimo Sindaco e speranza-grandinettiConsiglio.

Ipotizzando il futuro esito elettorale, il vero danno è stato fatto al futuro Sindaco di sinistra, se tale coalizione si affermerà alle prossime elezioni. Egli infatti sarà costretto a proseguire sulla strada fissata da Speranza e Grandinetti, avendo oggi i partiti di centrosinistra sostenuto il PSC.

Se invece il prossimo Sindaco apparterrà ad altro schieramento, certamente farà il suo PSC revocando l’adozione ed annullando anche la fase delle osservazioni.

Pertanto l’adozione del PSC si appresta a diventare un enorme boomerang politico per il PD, partito capofila della coalizione di centrosinistra.

Ma ritornando a quanto è stato fatto in consiglio comunale non molte ora fa, è pscsconvolgente registrare l’arbitrarietà dei comportamenti amministrativi, certamente non improntati alla legalità tanto decantata dall’attuale primo cittadino. Il consiglio ha approvato un Piano che qualcuno dovrà modificare, interpretando i vari emendamenti approvati dal consiglio, così dicasi anche per il REU, per la pubblicazione. È quasi certo anche che i consiglieri che hanno votato questo PSC non l’hanno mai visto e mai hanno letto qualcosa di esso e ciò è alquanto inusuale.

Inoltre richiamando le dimissioni di Crocioni – avvenute a causa dell’emendamento Grandinetti, ma giustificate dal Sindaco Speranza come “rientrate” ma senza averne date le prove al Consiglio – se il progettista non c’è più, chi firmerà il Piano?

Beh, io nutro forti dubbi sul rientro delle dichiarazioni del progettista, perché se avesse accettato l’emendamento Grandinetti, modificando quindi il lavoro da lui svolto, si sarebbe esposto ad una magra figura nella comunità professionale, nella quale il Professore è un illustre esponente.

Quello che io vedo, invece, è un enorme autogoal politico.

Speranza e Grandinetti, lasciano ai prossimi due Sindaci non solo i debiti accumulati da questa Amministrazione, ma anche una forte ipoteca nella gestione del territorio.

Questo, in sintesi, sono le carte sul tavolo dell’imminente campagna elettorale cittadina.

Ora attendiamo la reazione dei candidati a Sindaco.