Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Il Punto. Far vivere il Centro

Evitare che Lamezia muoia lentamente, tra l’indifferenza generale
801 0

Facendo il giro della città finalmente non più schiavo dell’auto, in alcune parti mi son o imbattuto in alcun i cartelli segnalatori pubblici in cui a tutto campo appare la seguente scritta: “Vivere il Centro”, facendo intuire che ci sono angoli della città che sono vivacizzate dalla presenza di negozi – piccoli o grandi – basati sulla vendita esclusiva di prodotti locali tipici. Non  importa poi se tali tipicità riguardano il comparto dell’agroalimentare, o quello dell’artigianato in genere, o quello che riprende il discorso dei cosiddetti “Vecchi mestieri”.

Per gli amanti di tali chicche molto preziose e che sarebbero indispensabili per far riprendere il settore delle vendite in centro città, senza recarsi in periferia se non per le “grosse spese”, lo stato reale delle cose ci porta maledettamente in altre constatazioni; ovvero che non solo mancano tali iniziative (se non sporadiche), ma che quelle esistenti sono costrette a chiudere.

“Tutti smobilitano”, segnala Franco Mirenda, citando anche alcuni casi: ha iniziato il Supermercato 4P di Paone, per poi proseguire con il Maxi Sides, con l’Emmepi che sarebbe pronta ad attuare queste “fughe”, se non vogliamo proprio parlare di Sambiase e del suo Centro Storico svuotato di tutto e da tutti.

M a bisogna segnalare anche la centralissima via Cap. Manfredi, ove circolare di notte fa veramente paura per l’assenza di illuminazione, se non con luce fioca che sembrano essere più luci di cappelle di un camposanto.

Perfino l’altrettanta centralissima piazza Mazzini, che si sarebbe fatto il look da pochi giorni (anzi, ancora i lavori non sono stati portati a termine), è immersa in un buio quasi totale: forse s’è voluto creare un posto di ritrovo per “amanti solitari”? Mirenda scrive: noi ce la mettiamo tutta per far “rivivere il Centro”: perché l’Amministrazione è sorda, se non proprio assente? La cosa migliore sarebbe anche quella di invitare amministratori e politici  a “rivivere il centro”, anche per un incontro spontaneo, ravvicinato, sincero e costruttivo con i cittadini, sempre più delusi di come muoia Lamezia, tra l’indifferenza generale.