Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Il re è nudo!

^ Nuova Frontiera dei Liberi&Forti^ : “ Il nostro invito al Commissario Alecci, finalmente sembra sia stato accolto!”-
,
576 0

Apprendiamo da alcune fonti di stampa le reali motivazioni che non permettono l’apertura del Teatro Grandinetti, Teatro Comunale acquistato ben otto anni fa, patrimonio della comunità lametina e per questo fruibile a tutti. Le motivazioni creano sconcerto e ci rimandano a consuetudini feudali nella gestione del “potere”, laddove la volontà di uno schiacciava i desideri di tutti, o, meglio ancora a comportamenti di “manzoniana memoria”, “questo matrimonio non s’ha da fare”, imponendo un diritto che non esiste se non in un cavillo facilmente superabile apponendo una semplice firma, come 7 su 8 hanno fatto. La nota del commissario è chiara e non lascia dubbi; “il re è nudo” si direbbe in altri contesti e la gestione democratica del bene pubblico rimane ostaggio di un dominus non firmatario che così facendo priva la città di una prestigiosa tradizione, cresciuta negli ultimi anni, in maniera esponenziale grazie al contributo di Associazioni che sono riuscite ad inserire Lamezia Terme in un circuito nazionale di grande spessore.

La Nuova Frontiera dei Liberi&Forti, rivolge a queste Associazioni l’invito a denunciare pubblicamente quanto sta accadendo rendendo così partecipe l’intera comunità delle responsabilità, che a più riprese si è tentato di scaricare solo ed esclusivamente, sulla gestione commissariale, non certamente esente da tante colpe. Non vi è dubbio però che i danni causati da una “disamministrazione” della cosa pubblica hanno inesorabilmente frenato lo sviluppo sociale, economico e culturale di una città dalle enormi potenzialità.

La Nuova Frontiera dei Liberi&Forti, scevra da condizionamenti di una politica particolaristica che in passato ha anteposto gli interessi di piccoli gruppi al Bene Comune, condivide le preoccupazioni delle Associazioni coinvolte, poiché ritiene la cultura strumento fondamentale per il riscatto e la libertà di ogni singolo individuo e contestualmente della comunità cui appartiene.

E’ ora di dire basta!

Riappropriamoci, ognuno per il proprio ruolo, di un protagonismo attivo che crei finalmente le condizioni perché una Lamezia libera possa ritrovare nella propria identità la via maestra e ridare respiro ad una politica vera che abbia come obiettivo esclusivo il bene della città.