Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

In ricordo di Pino Mango

Pegna racconta aspetti inediti degli spettacoli calabresi dell'artista prematuramente scomparso
,
894 0

Uno dei cantautori italiani più bravi e originali ci lascia la sua sensibilità e tante splendide canzoni. A me rimane il ricordo – scrive Ruggero Pegna – di alcuni concerti davvero speciali, in particolare quello al palasport di Lamezia di una ventina di anni fa. Era uno dei cantautori che mi impressionarono subito e lo volli nella mia “Fatti di Musica”. Non venne molta gente e lui se ne dispiacque, quasi scusandosi con me. Lo tranquillizzai: “Qui in Calabria le cose più belle e di maggiore qualità non funzionano subito, ci vuole tempo… Non ha fatto gente neppure Carlos Santana!”. Mi guardò, sorrise e salì sul palco per un concerto splendido, come se il palasport fosse pieno, da grande artista.  Con “Il viaggio” vinse nel 1985 il Premio della Critica a Sanremo, iniziando ad incantare tutti con la sua voce unica; con un nuovo “viaggio” ci lascia improvvisamente e proprio da un altro palco, circondato dal suo pubblico e dall’affetto che sapeva conquistarsi solo con lo sguardo. La musica d’autore italiana, quella di qualità, perde un altro artista vero e un uomo speciale. Voglio ricordarlo qui con questo emozionante video della sua partecipazione alla “Sera dei Miracoli” del 1999 al Porto di Gioia Tauro, insieme a Gianni Morandi, Nino D’Angelo e a quel genio di Lucio Dalla con cui potrà tornare a duettare in cielo. Ciao Pino!