Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Infocontact: le parole dei politici

766 0

Continuano i soliti, e molto spesso poco concreti, fiumi di parole di vari esponenti politici sulla situazione Infocontact. Vorremmo meno  passerelle e più atti concreti a risolvere le questioni dei lavoratori.  A voi lettori il compito di farsi una idea. Qui di seguito le dichiarazioni di Ignazio Messina, segretario nazionale di Idv, e del Sindaco di Lamezia Terme, Gianni Speranza.

Sulla situazione reale della Infocontact si deve fare chiarezza, perché tanti lavoratori e tanti precari vivono sul filo del rasoio, con contratti senza garanzie e tutele e con il rischio del mancato rinnovo.

Ad affermarlo in una nota stampa è Ignazio Messina, Segretario nazionale di Italia dei Valori, il quale fa un quadro della situazione “con un debito di 22 milioni di euro, l’azienda e’ in grave rischio di fallimento con la possibile conseguenza che famiglie, giovani e precari si troveranno da un giorno ad un altro, alla porta e senza un lavoro”. Il leader nazionale di IdV si dice disponibile a sostenere azioni concrete e serie che garantiscano ai lavoratori la serenità rispetto al proprio posto di lavoro “interpelleremo il Ministro del Lavoro Poletti perché convochi un tavolo programmatico per mettere in atto soluzioni che portino ad appianare la situazione” afferma Messina “stiamo vivendo un clima di disagio fortissimo, il lavoro non è più una certezza e non possiamo rimanere insensibili di fronte ad un dramma di questo tipo”.

La situazione dei lavoratori della infocontact è molto preoccupante ed ha tutta la solidarietà mia e dell’amministrazione comunale.

È il turno del Sindaco Gianni Speranza che anche egli in una nota stampa chiede al Governo ed alla Regione parole chiare sul destino dell’azienda  e dei suoi lavoratori . “Io sarò al fianco dei lavoratori e dei sindacati nella lotta a tutela del loro posto di lavoro e dei loro diritti” afferma Speranza che conclude”per quanto riguarda l’amministrazione comunale, stiamo muovendo tutti i passi nei confronti di tutte le rappresentanze istituzionali nazionali e regionali, allo scopo di avere un tavolo di confronto nel quale possano essere prese decisioni vere ed impegnative ed individuate tutte le possibili soluzioni per sbloccare positivamente la vertenza in atto”.