Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Illustrissimo Presidente Renzi,nel modesto ruolo di consigliere comunale di una comunità in grande affanno sociale ed economico seppure dalle grandi potenzialità e vocazioni a tutt’oggi inespresse quelle tradizionalmente delle aree del Mezzogiorno, mi permetto di sottoporre alla Sua emerita attenzione una richiesta che per la sua importanza e per il modesto investimento, speravo venisse inserita nel quadro degli interventi strategici del recente provvedimento governativo “Sblocca Italia”.

È l’incipit della lettera scritta da Nicola Mastroianni (gruppo misto) al Primo Ministro. La proposta, nello specifico, riguarda la realizzazione dello svincolo autostradale A3 SA/RC per l’accesso diretto all’area industriale di Lamezia Terme.  Il consigliere Comunale ne sottolinea l’importanza in virtù di  “una logica di sviluppo regionale finalizzata a valorizzare le potenzialità di attrazione produttiva e la dotazione infrastrutturale e logistica presente nell’area lametina (scalo aeroportuale internazionale, nodo ferroviario e autostradale, accesso alle vie del mare, di fatti crocevia geografico per l’intero territorio regionale) in un’ottica di integrazione funzionale con il Porto di Gioia Tauro, consentirebbe già da subito di migliorare e agevolare i flussi veicolari in un’area in continua espansione eliminando considerevoli volumi di traffico pesante dalla S.S. 18 lungo il tratto S.Eufemia Lamezia – Ponte dell’Angitola, dove sono presenti imponenti insediamenti turistici, accessi diretti di numerose aziende agricole e florovivaistiche presenti,  che rappresentano gravi pericoli per la sicurezza dei mezzi e l’incolumità delle persone testimoniati dai numerosi incidenti stradali, purtroppo anche mortali, che si sono verificati nel corso degli ultimi anni, nonché mitigare, mediante la riduzione dei tempi di percorrenza, l’impatto materiale e ambientale sul territorio delle migliaia di veicoli pesanti che quotidianamente transitano da e per l’area industriale per servizi offerti agli operatori insediati ed anche alle infrastrutture a carattere sovracomunale presenti nell’area quali la piattaforma depurativa consortile e l’impianto di compostaggio, gli  impianti per la distribuzione di gas e gpl, il centro regionale di smistamento e meccanizzazione di Poste Italiane”

 

Mastroianni, quindi, chiede a Renzi di inserire il progetto dello svincolo o nelle opere infrastrutturali prioritarie da finanziare in Calabria nel quadro degli interventi strategici per colmare il gap esistente nelle aree sottosviluppate del Mezzogiorno.