Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Italia-Costa Rica, i dubbi di Prandelli

Ogni puntati sul Brasile
626 1

A meno due giorni dalla sfida con il Costa Rica, continuano a essere piene di dubbi le giornate di Cesare Prandelli. L’argomento, neanche a dirlo, è la formazione da schierare contro la nazionale caraibica. L’Italia prosegue il lavoro nel ritiro di Mangaratiba in vista della sfida di venerdì alle ore 18,00 a Recife.

Gli azzurri, dopo la vittoria sull’Inghilterra al debutto, vogliono incassare altri tre punti per blindare la qualificazione agli ottavi di finale e magari il primo posto nel girone D.

Il CT dovrà però fare i conti con i vari acciacchi dei suoi giocatori, da verificare le condizioni di Buffon e De Sciglio, già assenti per infortunio sabato a Manaus con l’Inghilterra, e di De Rossi, alle prese con una fastidiosa cervicalgia; anche Barzagli non sta benissimo visto il riacutizzarsi di una fastidiosa tendinite che lo perseguita da qualche settimana. In porta dovrebbe restare così Sirigu mentre in difesa potrebbe esserci l’inserimento di Abate a destra, con lo spostamento di Darmian a sinistra e Chiellini al centro con Barzagli. In mediana potrebbe essere inserito Parolo, o Thiago Motta, al posto di Verratti, oppure Insigne con l’arretramento di Marchisio.

lntanto l’arbitro designato dalla Fifa a dirigere il match è il cileno Enrique Osses.
Nel suo paese è considerato l’arbitro più severo, ha già arbitrato a Brasile 2014 Costa d’Avorio-Giappone, giocata proprio a Recife il 14 giugno. Il fischietto cileno ha arbitrato gli azzurri lo scorso anno durante la Confederations Cup nella sfida contro il Messico, partita finita 2-1 (reti di Pirlo, Hernandez su rigore e Balotelli).

  • Mi piacerebbe vedere giocare insieme Balotelli , Insigne ed Immobile