Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

La Calabria di oggi raccontata in un documentario al 59/mo Festival dei Popoli

Nel paesino Cassano all’Ionio le vite di migranti si mescolano a quelle degli abitanti locali. Le emozioni, i luoghi comuni e le paure si intrecciano in un affresco dolce e drammatico al tempo stesso
480 0

Firenze, 5 novembre 2018 – L’affresco di una Calabria che sta cambiando, dove le vite di migranti si mescolano a quelle degli abitanti locali sarà protagonista in “Quasi domani”, il documentario del regista Gianluca Loffredo, che martedì 6 novembre sarà proiettato in prima italiana al 59/mo Festival dei Popoli di Firenze, evento internazionale dedicato al film documentario. La pellicola, in programma alle ore 19.00 al cinema lo Spazio Alfieri (via dell’Ulivo, 6) partecipa al festival all’interno della sezione “Concorso Italiano”, e sarà presentata in sala dal regista.

Quasi domani” racconta di un vecchio paesino calabrese in cui, negli ultimi anni, il numero di immigrati ha eguagliato quello dei vecchi abitanti. Al suo interno, cinque storie individuali di immigrati tessono un affresco del lento e difficile processo di integrazione. C’è chi è nato in Burkina Faso, come Sami, che è diventato cittadino italiano; chi è pienamente inserito nei costumi calabresi, come Torab, ma sente la nostalgia del suo Afghanistan. Chi ha trovato lavoro, come Mohammed e può uscire dal progetto di accoglienza ed affittare una casa tutta sua. Poi c’è Edgar, un rifugiato politico armeno, che per trovare lavoro è costretto a migrare ancora. E poi c’è chi, come Lamin, è da 3 anni in attesa dei documenti per cominciare una nuova vita. A fare da sfondo alle loro vite, c’è il paese di Cassano all’Ionio, luogo di contraddizioni, pieno di rabbia e di generosità.

                Gianluca Loffredo è nato a Napoli nel 1982, si è laureato in ‘Scienze Politiche’ all’Università ‘L’Orientale’ di Napoli. Ha frequentato la ‘Scuola Nazionale del Documentario’ a Napoli, promossa da ‘Istituto Luce’ e ‘Città della Scienza’. Da 12 anni lavora come regista e produttore indipendente ed è l’amministratore della società di produzione Colibrì Film s.r.l.


La 59esima edizione del Festival dei Popoli viene realizzata grazie al sostegno di MiBACT – Direzione Generale Cinema, Regione Toscana, Comune di Firenze, Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, Il Programma sperimentale Sensi Contemporanei – Toscana per il Cinema, Fondazione Sistema Toscana. Con la sponsorizzazione di Publiacqua e Unicoop Firenze. Con la collaborazione dell’Ambasciata di Francia, Institut Français Italia e Institut Français di Firenze, Goethe Institut, CG Entertainment, Istituto Sangalli, Mymovies.it, Cinemaitaliano.info, Consolato onorario della Repubblica Ceca per la Toscana, Centro Ceco di Milano. Media Partner: TaxiDrivers, Cielo, Novaradio, Lungarno, LongTake, Intrattenimento.eu, La Rivista Culturale, Sentieri Selvaggi. 

I luoghi del festival: Cinema La Compagnia, via Cavour 50/r, Firenze (055/268451); Spazio Alfieri, via dell’Ulivo 6 (055/5320840); Istituto Francese di Firenze, piazza Ognissanti 2r (055/2718801); Zap Zona Aromatica Protetta, vicolo Santa Maria Maggiore 1; Videolibrary c/o Mediateca regionale Toscana, via San Gallo 25 (055 2719040).

Prezzi: abbonamento completo valido per tutta la durata e tutte le sale del festival: intero 60€ e ridotto 40€. Abbonamento giornaliero valido per 1 giorno nella sala in cui viene acquistato: 10€ e ridotto 7€. Biglietto singolo dalle ore 15.00 alle 20.30: intero 5€ e ridotto 4€; biglietto singolo dalle ore 20.30: intero: 7€ e ridotto 5€. Le proiezioni pomeridiane di KINDERDOCS sono a ingresso gratuito per i minori di anni 18.

Festival dei Popoli: tel. 055/244778 | info@festivaldeipopoli.org | Facebook: Festival dei Popoli | Twitter: Festival dei Popoli @FdP_Florence | Youtube: www.youtube.com/user/FestivaldeiPopoli