Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

La Cgil catanzarese sostiene il comitato stop austerità

Inizieranno a raccogliere le firme per il referendum entro fine settembre
612 0

“Le politiche di austerity hanno aggravato la situazione economica e favorito l’impoverimento dei cittadini europei. Sono politiche fallimentari sostiene in una nota la Giuseppe Valentino segretario della Cgil Catanzaro Lamezia – che in questi anni di crisi sono state utilizzate dall’Europa e dall’Italia come misure “tampone” per contenere la spesa ma che si sono rivelate in realtà un nodo alla gola per la nostra crescita. E’ colpa delle misure di austerity se la disoccupazione è cresciuta, poiché non si sono favoriti gli investimenti pubblici con i quali creare occupazione”.

La gravità sta nel fatto che il parlamento italiano ha deciso a maggioranza assoluta di inserire in Costituzione il principio del pareggio di bilancio, con l’impossibilità per i cittadini di essere partecipi ed approvare o contrastare tale scelta attraverso il referendum costituzionale.La CGIL crede che occorre spingere per un cambio radicale della politica economica, dove a contare siano le persone ed i loro bisogni e non le regole del mercato e della finanza. Per questo sosteniamo il comitato “stop-austerità” che ha l’obiettivo di raccogliere 500.000 firme entro il 30 settembre prossimo per poter presentare alla Corte Costituzionale la proposta referendaria.Nei giorni che ci separano dalla scadenza del 30 settembre, saranno allestiti banchetti informativi e stand per la raccolta firme nelle sedi della CGIL, nei grandi centri urbani, nei luoghi di lavoro.