Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

La Iuventus in uno show replay di scena a Napoli per staccare il biglietto per la finalissima di Coppa Italia-

Delusione Roma: fuori da tutti gli obiettivi … o quasi ! La Lazio, invece, sogna di già la finalissima di Coppa Italia.
267 0

Potrebbe essere tra Lazio e Iuventus la finalissima di Coppa Italia 2016-2017, almeno se il Napoli non riuscisse nell’impresa di eliminare Bonucci e compagni nell’appassionante retour match di questa sera al San Paolo.

Alla Roma di Luciano Spalletti non è invece riuscito il tentativo di battere la Lazio in un derby appassionante, in cui ha vinto sì la Roma ma non nel punteggio che  si richiedeva dopo il carico del 2 a zero dell’andata.

Ed è così che per la società giallorossa capitolina s’apre un momento abbastanza delicato, rimettendo in evidenza quanto all’inizio del campionato proprio Spalletti giurò : svincolarsi dalla guida tecnica della Roma se non fosse riuscito in una delle “triplete” a disposizione: scudetto 2016-2017; Coppa Italia 2016 – 2017; Champion.

Resta, è vero, ancora la speranza di poter mettere le proprie mani sul primo degli obiettivi mancati ( vittoria del campionato); ma con una Juve che la distanzia di ben sei punti , e che viaggia a mille all’ora, c’è ben poco per rimanere allegri e speranzosi.

Un “ triplete”, invece, che sarà decisamente alla portata della Juventus, che già da questa sera potrà virare verso la finalissima contro la Lazio e, da qui a sette giorni, con il primo tentativo di poter spostare verso Torino un avvincente incontro di ritorno contro il Barca e, quindi, credere sempre più di essere almeno tra le prime quattro squadre più forti in Europa.

Lazio, dunque, prima finalista di Coppa Italia, che attende da qui a poche ore di conoscere quale sarà il suo prossimo rivale da incontrare: Napoli o Iuve? I bianconeri partono col vantaggio del risultato di tre reti ad una dell’andata; ma attenzione: i biancoazzurri laziali viaggiano sulle ali dell’entusiasmo e nella consapevolezza di avere vari suoi giocatori al massimo della forma, principalmente in avanti con un Immobile sempre più “ assetato” di gol.