Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

La Mercurio pensi a studiare meglio la storia e la geografia

E' l'invito dei consiglieri Nicotera e Di Spena
,
499 0

 

Riceviamo e pubblichiamo da Giancarlo Nicotera e Pasquale Di Spena – Gruppo Consiliare Udc

La nota dell’avv. Mercurio, come altre sue precedenti, contiene delle contraddizioni e dei vuoti logici che obiettivamente fanno davvero pensare che ella l’abbia scritta senza pensarci e con un’ira mal riposta.Se la rileggesse si renderebbe conto che davvero poteva farne a meno.Non infieriremo, anche perché sappiamo che chi le sta alla spalle anziché tutelarla la manda spesso allo sbaraglio, trincerandosi “poco coraggiosamente”, dietro di lei.Non ci dilungheremo troppo sulla questione, perché ai cittadini interessano poco queste penose e sterili polemiche, in quanto essi chiedono alla politica la risoluzione dei loro problemi e la ricezione delle loro istanze e non certe queste bagattelle intentate ad arte da chi, non avendo niente da dire e proporre, la butta sempre sulla caciara.In primis, è utile precisare che nessuno ha mai informato e/o convocato i consiglieri comunali lametini in merito alle proposte e/o agli intendimenti dell’Udc provinciale.Non abbiamo mai visto, né sentito il commissario provinciale Brutto. Prendiamo solo atto dei suoi risultati fallimentari sia alle scorse amministrative nella nostra provincia (il peggior risultato di sempre), sia – per quanto appreso dalla stampa – nelle recenti elezioni al Consiglio Provinciale (qui è riuscito addirittura nell’impresa di battere il precedente record negativo).  E pensare che poco tempo addietro la provincia di Catanzaro rappresentava la roccaforte dell’Udc a livello nazionale… .

Forse, coloro che amano definirsi leader in questo Udc dovrebbero chiedersi, guardandosi ad uno specchio, il perché dei risultati elettorali disastrosi che riescono a riportare oramai in ogni dove, ogni qual volta la gente comune, gli amministratori o gli elettori in genere realizzano che ci sono loro a sponsorizzare una lista … .

Abbiamo appreso dalla stampa che il Brutto, con fare baldanzoso, assieme al dott. Talarico Francesco, si trovava seduto al tavolo del centro-destra al fine di formare una coalizione vincente, asserendo che l’Udc avrebbe indicato le sue migliori energie per le dette candidature.

Da allora il silenzio più assoluto, se non la nota odierna.

In secundis, vorremmo chiedere all’amica Mercurio – ed eventualmente, se esistono, agli incauti suggeritori – di studiare un pochino meglio la geografia. Capiamo che Lamezia è grande, ma non sapere che Decollatura è Comune a sé e non fa parte di quello di Lamezia Terme, appare una lacuna grave che neanche un bambino della scuola elementare avrebbe.

Denota mancanza di conoscenza del territorio e delle sue problematiche.

Quindi cerchiamo di capire: la Mercurio chiede che venga votato un lametino e poi lei e l’Udc provinciale (a suo dire, ma a noi nessuno lo ha mai detto) propongono una candidata di Decollatura?  No, diteci che non è vero. Non è possibile.

A parte che discriminare i territori ci appare assurdo, ecco perché poi la collettività accusa la politica … .

Abbiamo votato ancora una volta secondo coscienza, secondo quelli sono i nostri valori ed i nostri ideali da sempre, che sono quelli dello scudo crociato che, cara Rosina, non è un logo, come hai incautamente affermato tu, ma un simbolo che ha una storia.

Da quanto rilevato, notiamo quindi che hai (o avete), non solo una preoccupante amnesia in geografia, ma anche in storia.

A voi che avete cambiato nella vostra vita più di un partito o più coalizioni, cara Rosina, non consentiremo di dissertare sui nostri valori e sui nostri ideali, o ancora di dare surreali lezioni di moralità, di coerenza e di lealtà. La nostra storia è chiara e lineare, studiatela.

Perciò prima di dare lezioni a qualcuno, cara Rosina, pensaci e magari ripassa meglio sia la geografia che la storia, nondimeno, rileggi almeno due volte le note che scrivi perché contengono delle incongruenze e delle contraddizioni inverosimili.

Buono studio e buona rilettura.