Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

L’accordo tra Multiservizi e Sorical riconosce la giustezza del nostro operato

664 0

L’atto di regolazione del debito tra la Lamezia Multiservizi e la SoRiCal è il riconoscimento della giustezza dell’operato, in tutti questi anni, dell’Amministrazione comunale e dei Consigli di Amministrazione della società nell’affrontare una controversia giudiziaria complessa, lunga e con un esito non facilmente pronosticabile.

Ad affermarlo è Fernando Miletta, ex presidente della Multiservizi e Coordinatore Provinciale Sel, il quale specifica che ” fin dal mese di novembre 2011, su impulso e sostegno del Comune, ha deciso di depositare un dettagliato ricorso contro la SoRiCal presso il Tribunale Civile di Catanzaro. Eravamo allora, e l’accordo di questi giorni lo conferma, giustamente determinati nell’opporci agli aumenti illegittimi e unilaterali praticati dell’acqua dal 2004 al 2010, ma allo stesso tempo eravamo consapevoli di intraprendere una strada giudiziaria che avrebbe comportato un iter lunghissimo di anni prima di arrivare a sentenza definitiva”. Miletta entra nei dettagli “l’accordo ora sottoscritto ci dice che abbiamo vinto senza dover attendere la sentenza di primo grado (si badi che la nuova discussione era fissata per il 15 aprile 2015), che non dovremo affrontare un più che probabile ricorso in appello o in altri e superiori gradi di giudizio e, inoltre, che tutte le nostre richieste sono state accolte con gli indubbi ed immediati benefici derivanti per il conto economico della Lamezia Multiservizi”.

E se da presidente Miletts ritiene di “aver fatto pienamente il mio dovere di amministratore tutelando la società e i Comuni soci pur nell’incertezza dell’esito giudiziario finale” da politico dà  una grande valenza di carattere politico  all’accordo proprio perché “riconosce in maniera implicita l’illegittimità di quegli aumenti voluti da SoRiCal e la volontà di quest’ultima di speculare su un bene pubblico essenziale come l’acqua. Questo significa che, grazie alle nostre azioni passate e più recenti, abbiamo conseguito un  risultato molto positivo che rappresenta un chiaro ed inequivocabile precedente per i Comuni calabresi, per le società private, per Movimenti e cittadini tutti.” Il coordinatore provinciale chiama a raccolta tutte le forze in campo per vincere la battaglia finale “adesso con più forza dobbiamo proseguire la nostra azione per la ripubblicizzazione dell’acqua in tutta la Calabria. Anche in questo caso Lamezia Terme è un esempio per tutti. Tra l’Amministrazione comunale, i partiti politici e il Coordinamento Calabrese per l’acqua pubblica è in corso un approfondito confronto che porterà ad una gestione del servizio ancora più in linea con la volontà referendaria. E’ indubbio che ora, tutti coloro che come noi ritengono che sull’acqua non si deve speculare, hanno uno strumento in più per porre in atto tutte le iniziative più opportune per conseguire l’obiettivo finale che tutti condividiamo e che, anche in assenza di una sentenza del Tribunale, vedono rafforzata la loro posizione per stessa ammissione della SoRiCal. Un bel passo concreto in avanti e una bella vittoria per i calabresi”