Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Lamezia, Fdl-AN: “La criogenetica politica a Lamezia è realtà”

199 0

“Di questi giorni è la querelle tra consiglieri comunali lametini che si ritrovano a rappresentare Lamezia Terme anche nell’assise provinciale.

Dopo le recenti elezioni con l’anomalo ed ingiusto metodo che prevede per la scelta dei consiglieri provinciali non il sacrosanto passaggio dalle urne ma una votazione tra i consiglieri comunali  eletti nei Comuni della provincia, qualcuno si è accorto che le virtù della coerenza, della lealtà e dell’onestà non sono più condizioni necessarie per poter rappresentare le popolazioni di un determinato territorio ma risultano più diffuse e praticate le squallide strategie opportuniste di piccoli personaggi politici buoni per tutte le stagioni e voltagabbana di professione che non riescono più a sentire neppure un minimo di imbarazzo per le decisioni politiche che intraprendono.

Orbene, nella questione specifica possiamo certamente affermare che indipendentemente dall’area politica di provenienza di alcune pesanti critiche rivolte all’Avv. Chirumbolo, se queste sono state motivate su fatti  ed azioni reali inconfutabili, non possono che essere condivise.

Interveniamo nella polemica perché sempre più spesso stiamo rilevando che gli uomini che sostengono la Giunta Mascaro, che guida il Comune di Lamezia Terme, stanno agendo con comportamenti e modalità che appaiono assai lontane dai principi della destra e stanno praticamente distruggendo quei valori fondamentali propri di questa area politica: la lealtà, la coerenza, l’onesta, difese con orgoglio a costo di restare per sempre opposizione.

L’ambiguità del consigliere Chirumbolo alle elezioni Provinciali si è era già manifestata in occasione della riunione programmatica, allorquando, invitato al tavolo di presidenza ha ritenuto opportuno restare nelle retrovie per non metterci la faccia.

Ma i suoi trascorsi politici depongono ancor peggio: il Chirumbolo fu l’anima critica del candidato Sindaco Mascaro nella fase elettorale, tuonò in diretta televisiva contro lo stesso Mascaro accusandolo di essere una semplice pedina dell’on. Galati… salvo poi entrare nella maggioranza a sostegno dello stesso Mascaro  con il partito NCD che in ambito nazionale è nel governo di centro-sinistra.

Anche alla luce di quanto è recentemente avvenuto per l’elezione del Consiglio prov.le, bene fece Fratelli d’Italia-AN ad abbandonare quell’alleanza che voleva proprio lui quale candidato Sindaco perché in estrema sintesi l’avv. Chirumbolo non possedeva, e non possiede ancora di più oggi, tutte quelle qualità politiche e di senso di appartenenza che noi pretendiamo dai nostri rappresentanti.

Gli equilibrismi politici dell’Avv. Chirumbolo sono degni in campo sportivo di un campione di sci nello slalom speciale; riesce a stare in un partito che governa il paese in una coalizione di centro-sinistra, in una maggioranza di centro-destra nel Comune di Lamezia Terme dove è stato eletto in appoggio al Sindaco Mascaro di Forza Italia e nello stesso tempo riesce ad infilarsi in ambito provinciale in appoggio ad un Consiglio ed al Presidente Bruno di centro-sinistra… Noi amiamo il lavoro faticoso tra la gente, per cercare di risolvere i problemi dei cittadini, quindi preferiamo lo sci di fondo che ha bisogno di allenamento, di sacrificio e di pazienza…

Annotiamo ancora una volta, e la nostra delusione continua, il silenzio imbarazzante (o forse non più!) del movimento MTL del consigliere Cristiano. I valori di destra con cui si riempe la bocca sono stati abbandonati da questa Giunta e lui nulla fa di concreto per riportarla a quei programmi tanto decantati in campagna elettorale… anzi sorvola distrattamente su tutte queste anomalie di comportamenti politici…

Noi siamo sempre qui, come delle sentinelle, ed aspettiamo ancora le dimissioni della consigliera Gullo (ricordiamo la sua assenza – strategica – per l’approvazione del progetto Sprar) o i chiarimenti dall’intero Consiglio comunale, e quindi dal Suo Presidente De Sarro, per i costi delle Commissioni consiliari che pesano eccessivamente sulle già sguarnite casse comunali (tante riunioni e quindi tanti gettoni di presenza liquidati… ma non conosciamo le motivazioni e gli argomenti in discussione perché i verbali non vengono pubblicati).

La domanda che ci poniamo è la seguente: scontato il passaggio dal centro-destra al gruppo misto dell’Avv. Chirumbolo alla Provincia, per le motivazioni prima illustrate che quindi rendono la discussione politica poco interessante, vorremmo capire qual è la posizione del gruppo che lo ha sostenuto in tale elezione: Paladino, Isabella, Cristiano e lo stesso Sindaco Mascaro. Vorremmo sentire anche l’opinione dell’On. Tallini che guidava la cabina di regia a livello provinciale e vorremmo capire anche la posizione che assumerà la consigliera Caruso che di fatto è stata sacrificata. Sarà ancora convinta della sua permanenza in una maggioranza che invece in lei non ha creduto?

Vorremmo capire se i consiglieri comunali di maggioranza condividono o hanno condiviso la scelta dell’Avv. Chirumbolo, cosa intendono fare e come vogliono gestire la Giunta comunale lametina e se non provano quantomeno un minimo di imbarazzo ad avere nelle proprie file un camaleonte della politica che, oramai è risaputo, cambia direzione e bandiera ad ogni cambio di vento politico.

Concludiamo con una massima che riteniamo mai fu più azzeccata: “non possiamo dirigere il vento, ma possiamo orientare le vele”… a quanto pare sia l’Avv. Chirumbolo , e forse anche Patto per Lamezia, già la conoscevano…”

firmato Rosario Aversa