Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Lamezia, i cani morti non sono stati rimossi

Lo denuncia l'associazione la Foresta che avanza
,
593 0

“Nonostante siano passati due giorni dalla segnalazione della presenza di due cani morti in Via Boccioni, a Sant’Eufemia, le autorità competenti non hanno ancora provveduto alla rimozione degli stessi”. È questa la grave denuncia de La Foresta Che Avanza, l’associazione ecologista di CasaPound Italia.

“Nella notte tra il 17 e il 18 dicembre sono stati rinvenuti due cani morti nella via sopracitata. Ad oggi non sono ancora chiare le cause della morte e siamo in attesa dell’intervento degli organi preposti. Nel momento del rinvenimento abbiamo provveduto ad avvisare le autorità competenti: è stata avvertita la ASP locale, l’area C, il veterinario reperibile e i Vigili Urbani. La cosa più sconcertante che ci preme evidenziare – prosegue la nota – è il mancato intervento da chi di competenza nonché i continui rimbalzi da un ufficio all’altro senza avere di fatto risolto la situazione in quanto, lo ribadiamo, le due carcasse giacciono ancora lì”.

“Quanto accaduto deve farci riflettere. Riteniamo inaccettabile l’incompetenza degli organi preposti, inoltre il caso in questione rappresenta un episodio gravissimo di inciviltà e violenza. Esortiamo la ASP ad intervenire sul caso per fornire risposte sull’accaduto, soprattutto sulle cause della morte dei due cani poiché non è chiaro se si sia trattato di avvelenamento o se i cani siano stati investiti. Una risposta certa da parte di chi di competenza permetterà anche di individuare i responsabili e punirli secondo quanto previsto dalla legge”.

“Il nostro auspicio – conclude la nota – è che la macchina burocratica non funga da ostacolo ma sia efficiente in modo tale da fornire le adeguate risposte del caso. Siamo convinti che interventi tempestivi scoraggino coloro i quali effettuato di tali atti scellerati nei confronti dei nostri amici a quattro zampe”.