Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Lamezia: Il Sindaco Paolo Mascaro supera il Maestro

,
2.05K 0

L’allievo ha superato il maestro, chi mai avrebbe immaginato che l’avv. Mascaro, uomo mite e riservato, in due anni di politica attiva, avrebbe superato la riconosciuta disinvoltura di destreggiarsi in politica dell’On. Galati.

Per chi legge nelle motivazioni della revoca del mandato all’avv. Graziella Astorino, il non raggiungimento degli obiettivi, resta interdetto, perché  sa bene che il sindaco sta mentendo.

Seguendo la trama del ragionamento del sindaco siccome neanche lui ha raggiunto nessun obiettivo che si era dato dovrebbe auto revocarsi cioè DIMETTERSI!!!  basta leggere le linee programmatiche approvate in consiglio comunale nel settembre del 2015

Per ragioni interne al CDU, questo già i primi di agosto consegnò una quaterna di nomi tra i quali il sindaco avrebbe dovuto nominare il nuovo assessore, una pratica politica che certamente non è né nuova né produce scandalo.

Ciò che è scandaloso è come il sindaco ha gestito questa esigenza o se si vuole si può avere l’ardire di parlare di difficoltà interne ad un partito.

Innanzitutto ha tenuto in carica l’assessore per spingerla se non obbligarla ad andare in Giunta per far si che anche con la sua astensione gli rendesse valida la seduta, oggi che ha ottenuto il risultato la revoca perché deve conquistarsi i voti in Consiglio espressi dal UDC.

Come si suo dire Mascaro con una fava ha preso due piccioni, cosa che nemmeno l’On. Galati avrebbe saputo fare.

Non c’è dubbio che tutto questo cristallizza uno squallore che non fa onore alla città di Lamezia ne fa onore a chi accetta queste logiche scellerate che hanno il solo scopo di portare ad approvazione un PSC che uccide la città.

Un sincero augurio di buon lavoro al nuovo assessore nella certezza che la sua freschezza sia garanzia di sentinella degli interessi di Lamezia e se questo dovesse significare la revoca dell’incarico, non tema in quanto si chiude una finestra e si può aprire un portone.

Voglio comunque tranquillizzare i miei concittadini che questi sforzi sovrumani che sta facendo Mascaro per approvare il PSC sono inutili in quanto il procedimento amministrativo fin qui adottato è completamente sbagliato.

L’altro giorno sono stato in regione, dove sono stato assalito con critiche pesantissime sul PSC, la cosa più imbarazzate è stata la poca considerazione che godiamo in quei dipartimenti.

La seconda parte della VAS non è stata ancora espletata, non si è risposto a condizioni poste per il parere urbanistico, si è confusa la procedura aperta con la modifica ultima della legge regionale che non interessa Lamezia in quanto n’é èsclusa avendo iniziato il  procedimento prima, non si pone la dovuta attenzione alla corrispondenza, insomma è tutto da rifare.

Per essere chiari questa proposta di PSC non vedrà mai la luce sia perché è gestito, disconoscendo i meccanismi di approvazione, sia perché non ha il sostegno della città, degli Ordini professionali, delle categorie sociali.

Il PSC di Speranza Mascaro ha solo l’appoggio di qualche proprietario terriero che è stato accontentato, dell’On. Tallini che è stato tranquillizzato in quanto Catanzaro potrà continuare a depredare Lamezia, di qualche parlamentare  che sacrificando la città potrà avere qualche collegio sicuro ed infine dal Sindaco potrà essere catapultato in politica, nulla possiamo garantire sull’atterraggio.