Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Lamezia Terme -“Destinare più fondi del piano urbano per programmare almeno gli interventi più urgenti”.

E’ quanto chiede il leghista Branca in una nota che pubblichiamo integralmente-
129 0
Lamezia Terme -“Destinare più fondi del piano urbano per programmare almeno gli interventi più urgenti”.

Riceviamo e pubblichiamo

La Lamezia Multiservizi S.P. A ha rimosso alcuni pali dell’illuminazione perché corrosi. Da oltre sei mesi però si attende l’ok del Comune per la loro sostituzione. La lentezza della burocrazia e le poche risorse economiche delle casse comunali “frenano” la sostituzione dei pali dell’illuminazione pubblica, delle corazze e la sostituzione delle lampade fulminate in via Degli Itali, via Dei Brutii, via G.Murat, via A.Scarpino, via G. Alberto dalla Chiesa, via Dei Bizantini, via Madre Teresa di Calcutta, viale Placido Rizzotto accanto (Parco Peppino Impastato), via Ruggiero D’Altavilla. Buona parte delle strade dell’area sud della città, rimangono al buio ormai da mesi. Nelle ore serali viene a ridursi drasticamente la sicurezza per i pedoni e per gli automobilisti che transitano per queste vie. La sicurezza passiva rappresentata dalla pubblica illuminazione ci deve essere: paghiamo le tasse, è un nostro diritto avere un servizio efficiente.

La Lamezia Multiservizi S.P.A ha dovuto togliere i lampioni perché corrosi e quindi ritenuti pericolosi per la sicurezza dei cittadini. Ad oggi però non sono stati ancora sostituiti. Il motivo? “Trattandosi di manutenzione straordinaria – spiega Oscar Branca (Lega), – serve un’autorizzazione del Comune, che però non è ancora arrivata”. La prassi, per casi di questo genere, è la seguente: prima di un intervento di sostituzione, La Lamezia Multiservizi presenta il dettaglio dei lavori da effettuare e un preventivo all’amministrazione comunale. E’ quest’ultima che dà l’ok e autorizza la spesa, ovvero paga la Lamezia Multiservizi Spa. Questo iter però si è inceppato. ” Credo sia una problema economico – afferma il leghista Oscar Branca – non di lentezza burocratica. Ho sollecitato più volte gli uffici tecnici del Comune per capire il motivo di questo ritardo. L’anno scorso è successa la stessa cosa su altre vie della città. Insomma, i tempi si stanno dilatando a dismisura e le vie prima citate continuano a rimanere senza illuminazione pubblica. Ho ricevuto dai cittadini e residenti molte lamentele: c’è chi afferma di rincasare prima che faccia buio e chi la sera non parcheggia più in via Degli itali per paura d’incappare in qualche malintenzionato e potrebbe inciampare viste le pessime condizioni del manto stradale. Chiedo alla commissione prefettizia di destinare più fondi del piano urbano per programmare almeno gli interventi più urgenti che riguardano la sostituzione dei lampioni rimossi al fine di garantire la sicurezza pubblica ai cittadini.