Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Lamezia Terme – Natale …alla Casa di riposo “ Bosco di Sant’Antonio”

Lodevole iniziativa della Scuola secondaria di 1°grado di S. Teodoro in visita alla Casa di riposo comunale Bosco di S. Antonio
769 0

Una delegazione di giovani studenti delle classi terze della Scuola secondaria di 1°grado di S. Teodoro, accompagnata  dalle professoresse Giovanna Costanzo, Rossella Ferrise e Maria Concetta Oscuro si è recata a far visita agli ospiti della Casa di riposo comunale “Bosco di S. Antonio” portando in dono una torta fatta in casa, dei pandoro e un bellissimo presepe di tessuto, simbolo di pace e di amore universale. Per giorni Angela Pia, Andrea, Rebecca, Davide, Serena, Raffaele, Vanessa, Ester, Giovanni e Zouhair  hanno lavorato sotto la sapiente guida delle professoresse Costanzo e Oscuro per realizzare questo regalo “speciale”. Scampoli di stoffa, cartoncini, Das e colla a caldo. Modella taglia incolla… e il risultato è davvero sorprendente. La grotta con la Sacra Famiglia, i Re magi, i  pastori, gli angeli. Una girandola di tessuti, di fogge e di colori realizzati con entusiasmo e amore per regalare un sorriso a chi non può più avere il conforto e l’affetto di una famiglia. Il personale della casa di riposo ha  accolto i ragazzi e i docenti con calore e simpatia. Gli studenti hanno intonato dei canti natalizi e gli anziani ospiti hanno regalato loro un “ricordo di gioventù”. A Teresina, 98 anni, piaceva cucire e ricamare, produceva ostie ed estraeva… denti. A Sara, 86 anni, ancora bella e senza una ruga, piaceva leggere e studiare. Antonietta racconta, invece, che suo papà, devotissimo a S. Antonio, durante la processione fu costretto a lasciare la statua del Santo perché lei stava per nascere…
I ragazzi hanno partecipato con emozione, ascoltando questi ricordi, questi frammenti di “piccole vite” trasmessi attraverso l’oralità del racconto.

Non va dimenticato, infatti, che le persone anziane costituiscono il nostro patrimonio di valori e di memoria, da rispettare e curare sempre perché rappresentano ciò che noi diventeremo. A noi adulti il compito di educare i giovani alla comunicazione fra generazioni, all’apprezzamento della loro saggezza e della loro conoscenza, al mantenimento dei legami sociali. Un plauso, dunque, all’iniziativa promossa dalle docenti della Scuola secondaria di 1°grado di S. Teodoro che, con i loro ragazzi, hanno saputo regalare un momento di serenità agli anziani ospiti della casa di riposo, certi che questa esperienza potrà essere replicata in altre occasioni e non solo in occasione del Natale.