Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Lamezia Terme polo filosofico regionale per un giorno

Le radici di Tommaso Campanella anche al convento San Domenico di Nicastro
,
758 0

Il 23 Aprile 2015 alle ore 16.00 presso l’aula magna del Liceo Scientifico “G.Galilei” la docente universitaria Germana Ernst, riconosciuta a livello internazionale come massima studiosa contemporanea del pensatore rinascimentale Tommaso Campanella, terrà un Convegno sulla figura del filosofo calabrese dal Tommaso-Campanella-mike-arruzzatitolo Profezia e politica in Campanella. Saranno previsti i saluti istituzionali della Provincia di Catanzaro e del Sindaco di Lamezia Terme Gianni Speranza, seguirà l’intervento della Dirigente del Liceo Scientifico “Galilei” prof.ssa Caterina Calabrese, attenta studiosa e ricercatrice scrupolosa della storia calabrese. Nel corso della serata anche la premiazione dei vincitori della fase regionale della XXIII Olimpiade di Filosofia insigniti del premio dalla Presidente della Sezione calabrese della Società Filosofica Italiana, la docente universitaria Annabella D’Atri. Tra i premiati, tutti studenti liceali provenienti dalle diverse parti della Regione, anche un’allieva del Liceo Scientifico lametino, Chiara Gaetano, classificatasi quarta nella prova filosofica in lingua straniera. Promotrice dell’evento la prof.ssa Miriam Rocca, docente di filosofia, saggista e socia lametina della SFI. Afferma la professoressa Rocca “Ho tenuto molto alla presenza qui a Lamezia della professoressa Ernst, perché mi è sembrato il modo più giusto di valorizzare la storia della nostra città. È importante ricordare infatti che parte della formazione filosofica del Campanella si è compiuta proprio nell’ex convento nicastrese adiacente la Chiesa di San Domenico, nel quale il giovane Tommaso si è dedicato per ben due anni allo studio di diverse traduzioni delle opere aristoteliche. Risaltare quanto ha di storico e culturale la nostra città non può che farci essere orgogliosi delle nostre radici”.