Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Landscapes – paesaggi culturali”, RomArché parla l’archeologia

A partecipare in questo Importante evento c'è stata anche l'Associazione Santi 40 Martiri di Lamezia Terme- Iniziata ieri a Roma presso il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia la decima edizione del convegno-
514 0
Landscapes – paesaggi culturali”, RomArché parla l’archeologia

Ieri giovedì 30 maggio a Roma presso il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia è cominciata la decima edizione del convegno denominato “Landscapes – paesaggi culturali”, RomArché parla l’archeologia. La manifestazione culturale che terminerà il 2 giugno è dedicata al mondo dell’archeologia e della gestione delle politiche del paesaggio vedra coinvolti molti studiosi eminenti, anche di caratura mondiale. Al convegno in particolare nella giornata di ieri si è distinto il Dottor Davide Mastroianni, Archeologo e Topografo Lametino che dedica la sua vita allo studio e alla ricerca. Mastroianni che ha condotto numerosi scavi in tutta Italia e ha partecipato alle attività di ricerca Italia – Albania con unità di telerilevamento aereo, ha inoltre presieduto a diversi convegni Internazionali e ultimamente è stato vincitore di una Borsa di Ricerca nell’Università di Sassari e insignito del premio Internazionale Zeus. A partecipare in questo Importante evento c’è stata anche l’Associazione Santi 40 Martiri di Lamezia Terme, il cui Vicepresidente Giovanni Mazzei è stato presente alla manifestazione. L’associazione Santi 40 Martiri ha però contribuito in questo convegno sopratutto attraverso la presentazione del suo operato volto alla tutela e alla valorizzazione del territorio che ha ribattezzato “Cera una volta… Il paesaggio” la fruizione condivisa come strumento di conoscenza dell’identità territoriale. Un rapporto di esperienze e ricerche dell’Associazione sul territorio Lametino che in alcune occasioni è stata coadiuvata proprio dall’Archeologo Mastroianni. Il lavoro svolto dal sodalizio in versione cartacea è stato consegnato in delle cartelline ai vari relatori del convegno e consegnato al pubblico presente. Si concretizzerà successivamente con la realizzazione di un poster redatto secondo alcune precise norme, poi pubblicato sul sito di Dià Cultura (Fondazione che insieme al museo Etrusco ha curato l’intero evento) e fatto circolare su accademia.edu e sui diversi canali social della Fondazione e della manifestazione. Intanto l’associazione Santi 40 Martiri guidata dal Presidente Luigi Serafino Gallo  ha fortemente voluto tesserare l’Archeologo Lametino Mastroianni come Socio Onorario prospettando una lunga  collaborazione fra le due parti che ormai da alcuni anni si spendono per il territorio e che il panorama nazionale archeologico sembra accoglie con interesse.