Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

L’antimafia dei fatti attraverso il libro intervista alla Napoli

Curato da Notaristefano per i tipi di Falco editore sarà presentato domani a Lamezia
,
565 0

Si terrà domani alle ore 18.00 al Grand Hotel di Lamezia Terme la presentazione del libro “Angela Napoli. L’antimafia dei fatti”  per i tipi di Falco Editore.

Gli interventi in programma sono del professore dell’Università della Calabria Giorgio Lo Feudo, del direttore del Corriere della Calabria Paolo Pollichieni e dell’editore Michele Falco, oltre alla presenza del curatore del libro, il giornalista Orfeo Notaristefano, e alla protagonista, l’onorevole Angela Napoli, esponente della Commissione Parlamentare Antimafia.

Sotto forma di intervista, il libro è un dossier impressionante di atti parlamentari e iniziative a favore dei territori in cui Angela Napoli ha combattuto in prima persona contro la ‘ndrangheta e le altre mafie per la Legalità e la Giustizia. Il suo è un impegno costante nell’Antimafia dei fatti, agli antipodi di quella parolaia, di parata e inconcludente. Gli episodi di vita vissuta e i documenti riportati attengono a un arco temporale di oltre vent’anni: emerge così la sua attività nella Commissione Parlamentare Antimafia e nelle tante realtà critiche dell’Italia, nonché il contributo che ha dato a livello internazionale.

Il curatore: 63 anni, giornalista professionista, calabrese. Laureato in Sociologia, collabora con la Fnomceo (Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici, Chirurghi e Odontoiatri) ed è fondatore del network Verso sud. La stima che nutre per la figura di Angela Napoli e l’amicizia per la sua persona lo hanno spinto ad approfondire la sua storia e realizzare questo libro intervista per illustrare la sua ampia attività parlamentare e regionale di lotta alla ‘ndrangheta.
Nata a Varallo Sesia (VC), Angela Napoli è residente a Taurianova (RC). Laureata in Matematica, ha insegnato ed è stata Preside di scuola. Deputata dal 1994 al 2013, è stata componente delle Commissioni Parlamentari Permanenti Cultura, Scienza, Istruzione, Affari Esteri, Affari Sociali e Giustizia della Camera dei Deputati e di quattro Commissioni Parlamentari Bicamerali di inchiesta sul fenomeno della mafia e sulle altre associazioni criminali, ricoprendone anche la carica di Vicepresidente. Oggi è presidente dell’Associazione politico-culturale Risveglio ideale della quale ne è la fondatrice.