Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Legge di stabilità : cosa fare.

677 0

La Legge di Stabilità varata dal Consiglio dei Ministri e che sta per essere approvata dalla maggioranza Parlamentare, appare in netta continuità con altre assurde varate dai governi negli ultimi anni, attraversati da una crisi economica ormai strutturale. Noi di Forza Nuova Calabria abbiamo potuto vedere come il Governo Renzi sia stato abile e pronto a venire incontro a determinate esigenze, come quella di costringere il popolo nel pagare una delle tasse più inique di sempre: quella del canone Rai,per una Tv pubblica che fa informazione faziosa, mentre il Presidente del Consiglio ed i suoi Ministri si dimenticano completamente della Calabria e dei suoi gravi problemi non solo economici ma anche e soprattutto ambientali e del territorio.

Come non restare alquanto allibiti per l’indifferenza dimostrata dal Governo in questa nuova manovra finanziaria, che sembra non destinare neppure un centesimo per il dissesto idrogeologico,un problema che nella nostra Calabria è da molti anni ormai emergenza, dove anche la politica regionale,sia  di centrosinistra  che di centrodestra, è stata carente di progettazione, quando invece sarebbe stato necessario   mettere a disposizione fondi per queste lampanti e serie criticità.

E’ impensabile che un Governo nazionale non si preoccupi di intervenire in tale settore in una regione come la Calabria, recentemente colpita da gravi disastri come quello di Rossano e dove gli interventi da compiere sono numerosi e  richiedono tutti di essere approntati con rinnovato impulso e con rapida velocità.

Alla luce di tutto ciò chiedo, al governatore della Calabria Oliverio, cosa intenda  fare, visto e considerato che  abbiamo fermo nella nostra regione un Accordo di Programma Quadro,sottoscritto ormai cinque anni fa, con bassissimo numero di interventi avviati e che richiedono risorse per oltre 140 milioni di euro.

L’assenza dunque di risorse ,in questa Manovra finanziaria del governo ,da impiegare per la cura del nostro suolo,dei nostri terreni,delle montagne, dei nostri fiumi ed in generale per redigere un Piano di interventi che si possa dire davvero efficace per il dissesto idrogeologico,porterà la Calabria ad essere nei prossimi anni sempre in allerta per tutti i rischi che possono conseguire dalle avversità meteorologiche, una responsabilità che Renzi ed il suo Governo dovranno  assumersi.