Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Lentidoro,mette in guardia dalle lotte fratricide nel csx lametino

,
391 0

Bene. Anzi, male, malissimo. “Ercole” Soriero, impegnato ad affrontare le classiche sette fatiche, non ha trovato il tempo di rispondere alle domande poste da Nicolino Panedigrano.Così scrive in una nota pungente Felice Lentidoro di Mondo Libero. Ma intanto la situazione esplode nella sua rudezza. È bastato che Italo Reale riprendesse con toni più decisi la questione delle commistioni tra la Giunta Speranza e la Fondazione di Galati, che Panedigrano ha per primo e con nettezza sollevato, per dare al Sindaco il destro di rinfacciargli antiche e non brillanti collaborazioni con la fallimentare giunta regionale di Chiaravalloti.

Questi argomenti usati da Speranza per contrattaccare diventeranno non solo scudi, ma arieti di sfondamento in mano ai candidati delle destre, che se li ritroveranno anche gratuitamente sdoganati dalle scaramucce fratricide del centrosinistra. E si è chiesto il caro Soriero quanti altri candidati alle Primarie non sono nelle condizioni di puntare il dito contro Galati (e Mascaro) e Ruberto per lo scandalo delle due Fondazioni? Magari perché hanno ripetutamente ottenuto finanziamenti “eccellenti” dalle giunte regionali di destra o hanno ballato e ri-ballato il salto della quaglia sugli incerti confini tra la destra e la sinistra o hanno vissuto e vivono di consulenze e incarichi dispensati dalla politica? Eppure nel pollaio delle Primarie ci sarebbe un gallo spericolato che potrebbe farlo. Ma va scansato, perché alcune virtù ormai ai più sembrano rogne.

E così si torna a piombo come dicono i muratori (quelli con la “m” minuscola non la “M” maiuscola che farebbe forse piacere a qualche candidato), al problema su cui “Ercole” Soriero non ha inteso rispondere. L’obiettivo della sua fatica per trovare la sintesi tra i candidati non può essere quello di far vincere le Primarie a qualcuno dei suoi, purchessia, ma di scegliere chi tra tutti possa e sappia condurre una battaglia elettorale all’attacco sui temi che stanno più a cuore ai lametini per schiacciare i due gemelli diversi della destra, Mascaro e Ruberto, sulle loro responsabilità personali o dei loro sponsor.

Fargli toccare con mano la rabbia e l’indignazione per lo scandalo delle Fondazioni di Galati e Ruberto. Chiedergli il conto dello sfascio in cui la la Giunta Scopelliti, di cui Mascaro e Ruberto sono erede e comprimario, ha lasciato la sanità lametina e che sta venendo sempre più a galla, come dimostrano le recenti vicende di Pediatria e Cardiologia. Inchiodarli al fatto che Scopelliti prima di andare via ha Lamezia  ospedale Sanitàprevisto nella sua ultima proposta di Piano di Rientro l’istituzione della Rete Trauma, ma ne ha collocato l’Hub fuori Regione per evitare di sistemarlo nel nostro Ospedale come avevano proposto di fare, prima Luzzo e poi la Lo Moro, nei loro Piani Sanitari Regionali. E allora non resta che chiedersi se, alla fin fine, sia veramente questa la mission affidata al commissario Soriero.