Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Liberamente Veronica. I miei 30 giorni senza i social

Lo scrittore Fernando Muraca presenta il suo libro in un incontro nella parrocchia di San Raffaele Arcangelo
424 0
Liberamente Veronica. I miei 30 giorni senza i social

LAMEZIA. “Liberamente Veronica. I miei 30 giorni senza i social”. È il titolo del libro dello scrittore e regista Fernando Muraca che sarà presentato nel salone della parrocchia di San Raffaele Arcangelo, giovedì 27 febbraio 2020 alle 18.30. Ad introdurre l’incontro sarà il parroco della comunità, don Giuseppe Montano. L’autore del volume dialogherà con la giornalista Maria Scaramuzzino.

Com’è la vita senza i social; anzi: c’è vita senza i social? L’autore del volume racconta dell’esperienza di Veronica, una quindicenne che somiglia a tanti suoi coetanei dei giorni nostri, la quale decide di raccogliere la sfida lanciata dalla sua professoressa di italiano. Così Veronica per un mese spegne il cellulare e prova a vivere senza essere connessa, senza ‘smanettare’ continuamente sui social, senza postare frasi o foto su Facebook, su Instagram, su Twitter o su Whatsapp con i suoi famigerati gruppi. Che succede in questi trenta giorni senza telefonino? Su questa tematica verterà  l’incontro che sarà dibattuto nel salone parrocchiale di San Raffaele e che avrà una speciale anteprima la mattina del 27 febbraio, al liceo classico Fiorentino di Lamezia, dove lo scrittore di “Liberamente Veronica” si intratterrà con gli studenti.

Fernando Muraca, nato a Lamezia Terme, è regista, documentarista, attore, sceneggiatore. Dopo la laurea in storia del cinema conseguita all’Università La Sapienza di Roma, ha iniziato la sua attività come regista e autore teatrale. Dal 1996 al 2000 ha lavorato come sceneggiatore e story editor per alcune fiction televisive andate in onda in prima serata sulle reti nazionali.

Nel 2000 con il cortometraggio “Ti Porto Dentro” ha iniziato la sua attività di regista ottenendo numerosi riconoscimenti. Nel 2002 ha diretto la serie televisiva per ragazzi “Indietro nel tempo” che ha ottenuto diversi premi in Europa (Archeofest 2005 – Cinarchea 2004 Internationales Archäologie-Film-Festival Kiel – Golden Chest 2004 Festival Internazionale di Televisione Plovdiv, Bulgaria Menzione Speciale per la categoria ragazzi). Nel 2004 ha diretto il suo primo lungometraggio (“Nel Cuore il Mondo”) destinato all’Home Video. Nel 2006 ha realizzato il cortometraggio “Ti Voglio Bene Assai” (con Ettore bassi, Flavio Insinna e Serena Autieri), selezionato al festival di Taormina e in moltissimi altri concorsi cinematografici. Nel 2007 ha scritto e diretto cinque cortometraggi per una campagna di educazione stradale del ministero dei Trasporti che si sono aggiudicati il 1° premio della giuria al Trophées mondiaux du Film de Sécurité Routièr – Parigi 2008. Nel 2008 ha realizzato la sua opera prima con il lungometraggio cinematografico indipendente “È Tempo di Cambiare” già presentato in diversi festival cinematografici in Italia (Fiuggi Family Festival, Tropea film festival – premio migliore attrice, Festival Cinema Indipendente di Foggia, Festival del cinema della Calabria – migliore produzione, Festival Fedic Valdarno – premio speciale della giuria). Nel 2010 ha realizzato “Duns Scoto” che ha vinto come miglior film e migliore attore protagonista il festival internazionale MIRABILE DICTU. Muraca, nel 2011, ha lavorato a due serie tv italiane di successo “Il commissario Rex” e “Don Matteo”. Nel 2015 è uscito “La Terra dei Santi” premiato 18 volte in diversi festival in tutta Europa.