Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

L’impegno dell’Amministrazione Provinciale per la strada di collegamento con la Girifalco – Maida

All’unione dei Comuni di Monte Contessa, il Presidente Bruno ha come obiettivo una rete infrastrutturale e sicurezza dell’assetto viario per “rompere l’isolamento”
476 0

La rete infrastrutturale e la sicurezza dell’assetto viario tra le priorità dell’azione amministrativa del presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, che continua a monitorare la situazione sui territori nel confronto aperto e continuo con i sindaci. Dopo il sopralluogo dei giorni scorsi nell’area compresa tra i Comuni di Soveria Simeri e Zagarise, il presidente Bruno si è recato nel territorio dell’Unione dei Comuni di Monte Contessa, ed in particolare nel comune di Jacurso, guidato dal sindaco Gianfranco De Vito, consigliere provinciale con delega alla pubblica istruzione e all’edilizia scolastica. Di infrastrutture, viabilità, attenzione al sistema viario che consente ai centro delle aree interne di rompere il pericoloso isolamento in cui molti comuni rischiano di relegarsi, e di prospettive future nel riassetto del territorio, il presidente della Provincia Bruno ha discusso nella sede dell’Unione dei Comuni di Monte Contessa, alla presenza del presidente, il sindaco di San Pietro a Maida, Pietro Putame, della Giunta dell’Unione, e dei sindaci di Maida Natale Amantea, di Cortale Francesco Scalfaro, e il vice sindaco di Curinga Patrizia Maiello.

Il  presidente dell’Ente intermedio, accompagnato dal dirigente del settore Infrastrutture e viabilità della Provincia, ingegnere Floriano Siniscalco, dal sindaco De Vito dai consiglieri comunali e dagli assessori della Giunta di Jacurso, si è prima recato lungo la strada di collegamento tra Jacurso e la strada di collegamento veloce Girifalco Maida che attende da anni di essere completata. Una infrastruttura rimasta incompiuta da troppo tempo, i cui lavori di realizzazione sono stati avviati nel 2003, per un ammontare di quattro miliardi di lire. Una somma che ha consentito la realizzazione di una parte dei primi due lotti per poi bloccarsi a causa del venir meno delle risorse per il completamento. Per rendere effettivamente fruibile l’importante arteria, che permetterebbe a Jacurso un più veloce accesso ai principali snodi viari della provincia, manca insomma da un lato da realizzazione manto stradale che consentirebbe il collegamento con la Girifalco-Maida, e soprattutto, dall’altra parte, la realizzazione degli ultimi due lotti che devono collegare la strada al centro abitato di Jacurso. “Quella che cercheremo di realizzare rappresenta un’importante arteria di collegamento, attesa da anni dai cittadini di quel comprensorio, fondamentale per garantire una maggiore sicurezza ed una più agevole percorrenza nel collegamento con snodi viari importanti – ha detto il presidente Bruno -. L’amministrazione provinciale si impegna concretamente ad individuare le risorse che consentiranno di concludere l’infrastruttura, in maniera sinergica con il Comune di Jacurso, aprendo prima di tutto una interlocuzione seria con il dipartimento regionale del settore Lavori pubblici per individuare i finanziamenti necessari. Ma l’impegno più immediato – ha concluso il presidente Bruno – è quello di individuare la somma necessaria, circa 250 mila euro, per completare il tratto che collega Jacurso alla strada a scorrimento veloce Girifalco-Maida con l’adeguata sistemazione del manto stradale”.