Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Locri, dipendenti comunali bloccano le attività e il sindaco scrive a Gesù Cristo

Non ne può più dell'irresponsabilità e dell'assenteismo di alcuni e tenta la strada eclatante
724 0

I provvedimenti disciplinari o le denunce alla Procura e alle Forze dell’ordine non bastano, e così il sindaco di Locri, Giovanni Calabrese, invoca il divino sulla questione dell’assenteismo dei dipendenti comunali. Ha scritto una lettera, con tanto di intestazione ufficiale, niente meno che a Gesù Cristo. Il primo cittadino

manifesta la sua disapprovazione -spiega una nota- e lo sconforto per le continue e ripetute condotte di alcuni dipendenti comunali che immobilizzano l’apparato burocratico e si comportano in maniera poco corretta e anomala sul posto di lavoro, tralasciando il senso del dovere e lo stesso rispetto del lavoro e dei colleghi, nonché della parte politica che governa la Città.

Nella lettera, Calabrese racconta ad esempio dell’elettricista comunale che

non poteva sostituire le lampadine perché non c’erano soldi per comprarle e dovevano provvedere i cittadini. Grazie a qualche buon amico sono riuscito ad avere quindicimila lampadine gratuitamente, ma non mi sembra che niente sia cambiato. Le lampadine sono tutte stipate in un deposito, molte zone della città continuano a rimanere al buio e l’elettricista continua ad essere uccel di bosco. Altro rilievo alla Polizia municipale: In circa otto mesi sono state elevate meno di 400 sanzioni stradali in una città in cui regna l’anarchia stradale e l’altro giorno sono stati bravissimi nell’ostacolare il percorso della Madonna Immacolata nostra reverendissima patrona.