Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Loiero ritorna e precisa che per i primi due anni circa non ci sarà assessore alla sanità

Una nota dell'ex governatore schierato con Mario Oliverio
637 0

L’ex governatore Agazio Loiero, che sostiene con la lista Autonomia e Diritti, il candidato di centro sinistra Mario Oliverio, si fa risentire con alcune precisazioni tecniche, in merito ai troppi nomi girati come probabili o certi assessori regionali alla sanità.Di fatto per quasi due anni non sarà possibile avere un responsabile di questo settore. Ecco quanto ha dichiarato il pluri ex Agazio Loiero.

In questa battaglia elettorale, unica nel suo genere perché dall’esito assai scontato, con un vento oltremodo favorevole al centrosinistra, si palesa una competizione parallela tutta giocata sulle preferenze. Succede così che vengano ipotizzate immaginarie collocazioni di più candidati del centrosinistra che, ormai certi della vittoria della propria coalizione, si spacciano come futuri assessori. Naturalmente in questa scelta la sanità è privilegiata. Una delega contesa al punto tale che in ogni provincia, per la sola salute, si sentono titolari almeno due candidati. Oggi, però, dire che qualcheduno sarà assessore alla Sanità equivale a fare affermazioni che non stanno in piedi perché in Calabria, per effetto del piano di rientro, non esiste un assessore alla sanità, esiste piuttosto un commissario ad acta per la Sanità. Peraltro, non si sa neanche se questa delega tornerà nelle mani del futuro Presidente della Regione o se resterà (come non è da escludere) il commissario. Certo, il Presidente nella Giunta regionale che verrà potrà nominare tutti gli assessori che riterrà. Dubito fortemente però che, nell’immediatezza, per il primo anno e mezzo sarà possibile nominare l’assessore con tale delega.