Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Lunedì il centro destra potrebbe decidere, il csx pronto alle primarie

Intanto la Stasi nei prossimi giorni ufficializzerà la data del voto che potrebbe essere il 9 oppure il 16 novembre
878 0

Per la prossima scadenza elettorale, ovvero le elezioni regionali, il quadro ancora non è completo. Le acque sono agitate sia nel centro destra che nell’arcipelago del centro sinistra. Più verosimilmente le elezioni si dovrebbero tenere tra il 9 ed il 16 novembre. Anche fonti giornalistiche ben accreditate ad uno schieramento e all’altro propendono per questa ipotesi. La presidente Antonella Stasi in Marrelli da Crotone deciderà entro metà settembre. Ed allora apriti wanda-ferrocielo. Bisogna tenere i nervi saldi. Le segreterie dei probabili candidati e di quelli da confermare sono già in attività da mesi. Ma il problema è uno solo, chi saranno da ambo le parti i candidati a governatore. Il cronista politico ben accreditato negli schieramenti rivela che per il centro destra dovrebbe essere in vantaggio il commissario Wanda Ferro, a distanza Giuseppe Raffa e Giacomo Mancini ovviamente junior, ma non è il caso di ripeterlo. Il compianto nonno ci guarda dall’alto e magari sorride pure. In casa berlusconiana e questa è la novità lunedì si potrebbe arrivare alla quadra. Ovvero Berlusconi e le sue fedelissime con i rilevamenti telefonici fatti deciderà e metterà tutti d’accordo, cercando di cucire con tutte le anime del fu Pdl. Riconfermare al centrodestra una regione difficile come la Calabria, può tornare sempre utile nello scacchiere nazionale.

In casa renziana non si sorride. Forse le primarie si faranno sul serio,magari di corsa e la spunterà il più organizzato: Mario Oliverio, Gianluca Callipo o il sindaco di Lamezia Gianni Speranza. E’ una situazione enigmatica. La sfiducia degli elettori spesso si taglia  a vista, per cui ci vuole uno sforzo

Oliverio

Oliverio

di fantasia per recuperare partecipazione, vista la crisi economica e sociale che attraversa la nostra regione. I Cinquestelle per ora sembrano rimanere a bordo campo. Non sappiamo se si stanno riscaldando o contenendo le divisioni interne al drappello della deputazione calabrese.Ci sarà o non ci sarà Franco Corbelli, la prossima settimana lo sapremo. Intanto il tempo passa ed il confronto con i potenziali elettori si restringe sempre più. Avrà la meglio chi in questi mesi è stato sempre a contatto con la sua base cercando di allargarla.