Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Ma che brutte sorprese da questa Lupa Roma!

Inibito Fabrizio Maglia fino al 31 dicembre 2014, più una multa di 1500 euro
762 0

Proseguono le amare sorprese del dopo partita della Vigor Lamezia contro la Lupa Roma, iniziate dal pre – partita, proseguite dentro e fuori i 90 minuti di gioco ed ancora in primissimo piano a 48 ore di distanza, con le decisioni assunte dalla Lega Calcio contro il Direttore sportivo Fabrizio Maglia, che secondo un opinabile referto arbitrale, avrebbe “rivolto, durante la gara, ad un calciatore della squadra avversaria, che aveva subito un infortunio, la frase <devi morire> “. Decisione che costa veramente carissimo: inibizione fino al 31 dicembre 2014 ed ammenda di 1500 euro!

Immediata, composta (forse per i dirigenti della Lupa Roma tutto al contrario!) e ferma risposta da parte dello stesso Maglia, un signore sia nel calcio che nella sua vita privata, il quale così scrive:

“Da credente, da uomo impegnato nel sociale mai e poi mai pronuncerei una tale frase contro una persona. Non augurerei la morte al mio peggior nemico, figuriamoci ad un giocatore solo perché avversario in una partita di calcio.

La mia dignità di uomo, di professionista amante di un calcio fatto di valori viene mortificata, lesa e non posso permetterlo. Non mi importa né della squalifica, né della multa: queste passano in secondo piano. Mi importa solo far emergere il vero, far sapere che sono stato allontanato solo per un battibecco avuto con l’allenatore della Lupa Roma.

Mi tutelerò nelle sedi opportune avvalendomi, se necessario, delle immagini che dimostrano che al momento del mio allontanamento nessun giocatore avversario era a terra infortunato. Tali espressioni non mi appartengono e farò di tutto per smentire tale calunnia”.

Per ritornare alle decisioni della Lega Calcio, c’è da aggiungere che è stato squalificato Gabriele Puccio per una giornata; ammoniti risultano essere Del Sante e Scarsella, mentre nei confronti della Società è stata inflitta buna multa di 2500 euro “ perché propri sostenitori durante la gara lanciavano sul terreno di gioco due bottigliette d’acqua, una piena ed una vuota, senza conseguenze; i medesimi indirizzavano verso un assistente arbitrale alcuni sputi, due dei quali raggiungevano al capo ed alla guancia”.