Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

A maggio grazie alla didattica a distanza ‘I GRANDI’ della cultura italiana sono passati dal LICEO CLASSICO ‘TELESIO’ DI COSENZA

143 0

28 maggio 2020 – Al Liceo Classico ‘Telesio’ di Cosenza in questo ultimo mese di scuola si è pensato di “sfruttare” al meglio la didattica a distanza, momento difficile dal punto di vista operativo sia per docenti che per studenti, come opportunità per favorire l’incontro diretto con i grandi intellettuali del nostro tempo. Così dall’idea di un docente di latino e greco, Angelo Costa, in una classe terminale, si è organizzato il format ‘I Grandi A Casa Nostra’, che è consistito in una serie di incontri sulla piattaforma Skype con alcuni dei maggiori intellettuali viventi.

Sono intervenuti i professori: Nuccio Ordine, ordinario di letteratura italiana presso l’Università della Calabria e saggista di fama mondiale che ha parlato dell’Utilità dell’inutile ai tempi del coronavirus; poi il grande linguista e filologo Luca Serianni, accademico della Crusca ed accademico dei Lincei, dell’Università La Sapienza di Roma, amico del ‘Telesio’, che ha parlato dei traguardi culturali al termine del liceo classico: una lezione mirabile ed interessantissima per gli studenti. E poi ancora, Bruna Pieri, ordinaria di letteratura latina dell’Università di Bologna, una delle maggiori studiose di Agostino, che ha parlato del tempo nell’autore cristiano. Utilissima lezione anche in vista degli esami di stato e dell’ormai famoso elaborato. E’ stata poi la volta del filologo, vicepresidente Accademia Nazionale dei Lincei, membro dell’Académie des Inscriptions et Belles-Lettres, Università La Sapienza di Roma, Roberto Antonelli che ha tenuto una bellissima lezione sui classici, spaziando da Omero, a Virgilio fino a Dante; ed infine, il grande archeologo, Ermanno Arslan, già Soprintendente del Castello Sforzesco di Milano, nonché accademico dei Lincei e docente presso la Libera università di lingue e comunicazione IULM di Milano, che ha tenuto una lezione molto interessante per gli studenti raccontando la sua esperienza sullo scavo di Scolacium legandolo al mondo classico.

Il dirigente del Liceo Classico ‘Telesio’ di Cosenza, ing. Antonio Iaconianni, entusiasta ha così commentato: «E’ una bellissima idea che abbiamo avuto col professore Costa, che ringrazio, e che ha riscosso tantissimi consensi, anche fuori dalla nostra istituzione scolastica, sia da parte delle famiglie che da parte degli studenti. Molto semplicemente: si è pensato di sfruttare al meglio la didattica a distanza che, sebbene portata avanti in maniera egregia dalla dedizione e dallo spirito di abnegazione di tanti docenti e condivisa dalla maturità degli studenti, rischiava, come tutte le esperienze in rodaggio, di procedere un po’ in maniera stanca, pertanto – ha continuato il Preside – abbiamo pensato ad un ciclo di lezioni con i grandi intellettuali del nostro tempo che sono intervenuti, e per questo li ringraziamo tanto, ed hanno tenuto delle meravigliose lezioni. Sono stato presente ad ogni incontro – ha concluso Iaconianni – ed ho potuto cogliere grande entusiasmo da parte degli studenti, suffragato da tantissime domande al termine di ogni lezione. Questi nostri giovani hanno colto questi incontri come una bella opportunità ed ho potuto toccare con mano la bontà di un’idea che certamente riproporremo anche nei prossimi anni, per offrire ancor più un’offerta formativa di qualità e di spessore alla nostra utenza: perché i grandi continuino a passare da Casa Telesio.