Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Il MArRC con i giovani, in collaborazione con CONSORZIO CO.ME.S E KIWANIS

Mercoledì 27 Novembre, in Sala Conferenze E giovedì 28 novembre, in Piazza Paolo Orsi, si “accende” il Natale 2019
161 0
Il MArRC con i giovani, in collaborazione con CONSORZIO CO.ME.S  E KIWANIS

Il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria è il luogo della memoria per eccellenza, nel quale l’eredità culturale del territorio “respira di vita”, attraverso le diverse attività museali e un programma offerto al pubblico come risorsa strategica per la costruzione di un futuro di autentica civiltà. I giovani sono, quindi, i destinatari principali del patrimonio di conoscenze, esperienze e testimonianze che il Museo custodisce, preserva ed espone.

In collaborazione con i propri partner al programma di valorizzazione, il MArRC promuove due incontri, la mattina di mercoledì 27 novembre 2019, per due iniziative dedicate ai ragazzi della scuola primaria e agli studenti che hanno appena concluso il ciclo scolastico.

«Il MArRC è un luogo inclusivo e dinamico, che propone un’offerta culturale ricca e coinvolgente, orientata al futuro per la formazione di una cittadinanza consapevole – dichiara il direttore Carmelo Malacrino –. Questo vale tanto più per i giovani, che auspichiamo siano in grado di costruire una propria identità culturale, sulla base delle tradizioni del territorio».

A margine della Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (che si è celebrata il 20 novembre scorso), il Kiwanis Club Juppiter Reggio Calabria, presieduto da Giuseppe Azzarà, promuove un evento a carattere ludico-didattico, rivolto agli alunni delle ultime classi della scuola primaria “Montessori”, la mattina di mercoledì 27 novembre, alle ore 9.00, nella Sala Conferenze. L’appuntamento è a cura degli avvocati: Patrizia Arcuri, vice presidente del Kiwanis Club Juppiter Reggio Calabria, e Silvia Caprì.

L’incontro si svolgerà in due fasi. La prima, didattica, di conoscenza dei principi fondamentali della Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia approvata dall’Assemblea delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989: non discriminazione; superiore interesse del bambino; diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo, ascolto delle opinioni dei bambini. La seconda, ludica, di esperienza formativa attraverso il gioco: “Body Percussion”, per imparare come il rumore che si produce in attività individuali può trasformarsi in armonia musicale nell’attività di gruppo, e il cruciverba “Anche io ho i miei diritti”. I ragazzi saranno, poi, accompagnati in visita guidata al percorso espositivo della collezione museale.

La vicepresidente Arcuri presenta così l’appuntamento al Museo organizzato dall’Associazione internazionale per statuto impegnata nel “Servizio ai bambini del mondo”: «Abbiamo pensato a una occasione di educazione civica dei bambini, per la consapevolezza dei loro diritti, attraverso il gioco e l’esperienza di gruppo, in un confronto tra la Convenzione sui diritti dell’infanzia delle Nazioni Unite e la Carta Costituzionale della Repubblica Italiana. È importante che i piccoli acquisiscano consapevolezza dei loro diritti, per sviluppare una adeguata autostima e sane relazioni negli ambienti di vita. Lo slogan che abbiamo ideato per questa giornata è: “Se è un dovere rispettare i diritti degli altri, è anche un dovere fare rispettare i propri”».