Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Massimo Scura, Commissario per il piano di rientro sanitario, ha incontrato i sindaci di Soveria Mannelli, Acri, San Giovanni in Fiore e Serra San Bruno

La proposta elaborata di concerto con l’Asp Cz è seria, concreta e sostenibile anche dal punto di vista economico
461 0
Massimo Scura, Commissario per il piano di rientro sanitario, ha incontrato i sindaci di Soveria Mannelli, Acri, San Giovanni in Fiore e Serra San Bruno

I sindaci dei Comuni di Soveria Mannelli, Acri, San Giovanni in Fiore e Serra San Bruno hanno incontrato questa mattina il Commissario per il piano di rientro sanitario, Massimo Scura preso la sede dell’Asp di Cosenza alla presenza anche del commissario cosentino, Gianfranco Filippelli.
Al centro del confronto le valutazioni e le prospettive degli ospedali montani calabresi nell’ambito degli interventi più generali promossi per la riorganizzazione del sistema sanitario regionale.
Dal canto nostro – riferisce il primo cittadino di Soveria Mannelli, Giuseppe Pascuzzi – anche in rappresentanza della rete dei 24 sindaci del comprensorio del Reventino a difesa del nosocomio cittadino, abbiamo posto l’accento sul lungo lavoro portato avanti in questi mesi e su un documento di sintesi che ha trovato la pronta disponibilità del commissario Asp di Catanzaro, Giuseppe Perri e del direttore sanitario Carmine Dell’Isola i quali hanno già ufficializzato al competente Dipartimento regionale il documento di riorganizzazione della rete ospedaliera relativamente alla provincia di Catanzaro”.
Una proposta condivisa – ha aggiunto – “ che è in linea con i mutamenti dei modelli organizzativi della rete ospedaliere che deve garantire, in maniera uniforme ed equilibrata su tutti i territori, prestazioni ed erogazioni di servizi di qualità e maggiormente rispondenti alle esigenze di utenti e popolazioni residenti e che rappresenta, quale valore aggiunto ulteriore, la sintesi del necessario dialogo tra istituzioni locali, le sole in grado di determinare i reali fabbisogni dei territori amministrati ”.
Per questo riteniamo – sottolinea Pascuzzi – “ che la proposta elaborata di concerto con l’Asp Cz è seria, concreta e sostenibile anche dal punto di vista economico, e vada in questa direzione, semplificando anche il compito generale del commissario Scura, visto che consente di trovare all’interno della sola Asp di Catanzaro, risorse, strutture e personale adeguato per riallocare proprio su Soveria Mannelli, per fare un solo esempio, una parte dei posti di riabilitazione estensiva che sono già stati assegnati a Lamezia Terme.”
L’incontro, che deve considerarsi interlocutorio ma comunque positivo per il confronto diretto che si è avviato, è servito al commissario Scura per confermare che al termine della valutazione sugli effettivi bisogni sanitari di ogni territorio potrà procedere alla fase più strettamente operativa e decisionale.
A tal proposito, spiega ancora Pascuzzi, “abbiamo invitato il commissario Scura a rendersi conto di persona della situazione di Soveria Mannelli e a confrontarsi pubblicamente anche con la cittadinanza in un incontro pubblico”.
“L’invito è stato prontamente accolto ma, vincolato, alla definitiva riorganizzazione territoriale in riferimento proprio alla proposta derogatoria rispetto al “famigerato” decreto n.9 che, comunque, dovrà essere ancora più approfondita e dettagliata con i vertici dell’Asp di Catanzaro in modo tale da renderne l’eventuale accoglimento immediato ed efficace rispetto alle effettive esigenze sanitarie del nostro disagiato territorio”.