Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

MILETO (VV): Quindicenne uccide coetaneo e si costituisce. Ignoto al momento il movente

,
616 0

L’omicidio è avvenuto al culmine di una lite. Il ragazzo ha indicato ai carabinieri il luogo in cui si trovava il corpo della vittima.

MILETO – Parole grosse, insulti, qualche schiaffo. Poi un agguato che chiude quel litigio a colpi di pistola. A sedici anni si può morire così a Mileto, nel Vibonese. È successo a Francesco Prestia, un ragazzino del posto, ucciso ieri sera dal quindicenne A. P.

Secondo le prime indiscrezioni, il quindicenne si sarebbe procurato una pistola  e poco dopo le 23 l’avrebbe usata per sparare contro Prestia. E dalle prime ricostruzioni, avrebbe sparato per uccidere. Contro il coetaneo, il quindicenne avrebbe sparato tre colpi di pistola.

L’omicidio è avvenuto in una zona periferica di Mileto, nel rione Calabrò. Poco dopo l’agguato, il ragazzo si è costituito alla stazione dei carabinieri. Al momento, non si conoscono le ragioni del suo gesto. Da quanto filtra, nelle ore precedenti l’omicidio, fra la vittima e il suo giovanissimo assassino ci sarebbe stato un litigio nato per motivi futili. Sull’accaduto indagano i carabinieri della compagnia di Vibo Valentia e del Nucleo investigativo insieme ai colleghi della stazione di Mileto, coordinati dalla Procura dei minori. Al momento, gli investigatori mantengono il massimo riserbo.