Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Mobilità arretrate, la Cgil presenta il caso in Prefettura

546 0

Riceviamo e pubblichiamo

Il caso delle mobilità decretate e non pagate, sollevato ieri dalla Cgil di Catanzaro, è stato posto stamattina all’attenzione di Sua Eccellenza il Prefetto di Catanzaro.

Ribadiamo la nostra posizione: è intollerabile che più di 700 lavoratori siano costretti ad elemosinare quanto è dovuto loro per legge in virtù di non meglio specificate interpretazioni delle norme.

Quali sono le ragioni, stiamo chiedendo – e continueremo a chiedere all’INPS fino a quando non avremo delle risposte concrete – che impediscono l’esecuzione immediata del decreto e quindi la liquidazione  dei pagamenti ai lavoratori?

Certo è che i toni si sono esasperati – così come lo sono quelle famiglie costrette a fare i conti con le ristrettezze economiche – ed è naturale come in questo  contesto anche  il sindacato sia stanco sentirsi dire che non si è in grado di far rispettare i diritti dei lavoratori.

Abbiamo forse esagerato – ma siamo davvero arrabbiati – ad accusare d’incapacità i funzionari dell’INPS addetti alla liquidazione delle pratiche; di questo ci scusiamo con quanti si son sentiti ingiustamente colpiti, poiché le nostre parole si prestano ad interpretazioni negative per chi ogni giorno con impegno e dedizione svolge correttamente ed onestamente il proprio compito.

Ma questo non inficia il merito della questione: le indennità vanno pagate immediatamente!