Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Monitoraggio infrastrutture provinciali, inviate le schede al Ministero dei Trasporti e alla Prefettura.

Servono oltre 15 milioni di euro per i primi interventi. Il presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno: intervengano subito
234 0
Monitoraggio infrastrutture provinciali, inviate le schede al Ministero dei Trasporti e alla Prefettura.

CATANZARO – 30 AGOSTO 2018. E’ stata trasmessa stamattina al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e alla Prefettura di Catanzaro la scheda relativa al “monitoraggio dello stato di conservazione della manutenzione delle opere” di competenza provinciale. Gli uffici dell’Amministrazione guidata dal presidente Enzo Bruno hanno risposto celermente alla richiesta relativa alla situazione delle opere infrastrutturali di competenza, indicando le priorità per la messa in sicurezza. Una mole di lavoro che ha tenuto conto della tipologia infrastrutturale (ponte, viadotto, galleria), posizionamento chilometrico, schema sommario della geometria della infrastruttura rilevata,  rilievo fotografico e indicazione di elaborati disponibili (progetti, calcoli, collaudi). Nella nota – oltre ad indicare le schede in riferimento alle macro-aree di Catanzarese, Soveratese e Lametino secondo diversi livelli di necessità e problematiche – si specifica che la Provincia di Catanzaro già nel 2016 ha proceduto alla mappatura delle strade provinciali con particolare riferimento al monitoraggio delle staticità dei ponti o viadotti in essi ricadenti nonché alla altre infrastrutture (gallerie). Alla fine di ottenere una prima mappatura dello state dell’arte tutti i tecnici di settore sono stati impegnati in attività intensiva di monitoraggio dalla quale si è ottenuto un ottimo esito. Le infrastrutture di competenza dell’Ente intermedio risultano essere un totale di 585 tra ponti, viadotti e cavalcavia, e 11 gallerie. A consuntivo del lavoro prodotto si evidenzia che esistono diversi livelli di problematiche e che secondo una prima stima per i primi interventi sulle criticità sarebbe necessario un investimento di circa 15.250.000 euro. “Occorre intervenire con immediatezza – afferma il presidente Bruno – per recuperare anni di ritardi nella manutenzione della rete infrastrutturale delle Province su cui poggia buona parte della viabilità interna. Da parte del Ministero delle Infrastrutture sono necessari interventi urgenti per mettere in sicurezza la rete viaria. E’ una priorità assoluta”.