Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Non si hanno più notizie di due volontarie italiane impegnate in Siria

Si tratta di Vanessa Marzullo di Brembate in provincia di Bergamo e di Greta Ramelli di Besozzo, in provincia di Varese.
671 0

Potrebbero essere state rapite due cooperanti italiane che da fine luglio svolgevano la loro attività di volontariato in Siria. Si tratta di Vanessa Marzullo di Brembate in provincia di Bergamo e di Greta Ramelli di Besozzo, in provincia di Varese.

È ancora presto per dire se gli autori del rapimento delle due cooperanti in Siria siano criminali comuni o appartenenti a qualche milizia. Lo ha detto questa sera all’ANSA una fonte informata a Beirut che segue la vicenda. “Ancora non si sa nulla – ha aggiunto – né sul tipo di sequestro né sulla regione dove le due giovani sono tenute”.

La Farnesina “conferma la notizia della irreperibilità di due cittadine italiane in Siria sulla quale sin da subito stanno lavorando l’Unità di crisi e la nostra intelligence”. Il ministero ha attivato “immediatamente tutti i canali informativi e di ricerca per i necessari accertamenti. Le due cittadine si trovavano ad Aleppo per seguire progetti umanitari nel settore sanitario e idrico”. “L’Unità di crisi ha preso contatto con le famiglie tenute costantemente informate sugli sviluppi del caso”.