Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Notte dei ricercatori all’Unical venerdì prossimo

In contemporanea in altre trecento università europee.Un programma nutrito per studenti, docenti e cittadini calabresi
653 0
Notte dei ricercatori all’Unical venerdì prossimo

Si avvicina la data del 26 settembre ad Arcavacata quando si svolgerà la “Notte dei Ricercatori”, Un grande contenitore scientifico, culturale, artistico e sportivo, per il quale sono attesi numerosissimi visitatori all’interno del campus.

Il rettore dell’UniCal, Gino Mirocle Crisci, rivolge un invito caloroso alla comunità universitaria di Arcavacata e al territorio, perché partecipino e promuovano con convinzione l’evento di venerdì prossimo:

Il prossimo 26 settembre ospiteremo per la prima volta la Notte dei Ricercatori, che si svolgerà contemporaneamente in oltre 300 università europee. Sia durante la conferenza stampa di presentazione che successivamente ho avuto modo di sottolineare quanto essa sia importante e come, non solo contribuisca a promuovere l’immagine dell’Università, ma a rafforzare il senso di appartenenza di ognuno di noi all’Ateneo.

Ribadisco ancora una volta questo convincimento sottolineando ancora una volta il grande sforzo organizzativo portato avanti e il servizio utilissimo che la “Notte dei università-nottericercatoriRicercatori” assicurerà per la promozione della ricerca scientifica e la sua integrazione con il benessere e lo sviluppo sociale.Sarà un viaggio affascinante e coinvolgente all’insegna della ricerca, del trasferimento della conoscenza, della condivisione di mete scientifiche raggiunte e agognate, che prenderà corpo, dalle 10 di mattina fino a notte inoltrata, tra esperimenti, giochi, eventi sportivi, dimostrazioni, performance artistiche e degustazioni.

Un nutrito e variegato “pacchetto” di proposte che i dipartimenti e le strutture dell’Unical coinvolti offriranno ai fruitori dell’evento.  Sarà un’ esperienza esaltante e divertente, perché, al di là di tutto, si tratta comunque di una festa, organizzata da tutta l’Università della Calabria, non solo per l’Ateneo, ma per tutti i cittadini calabresi.