Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Nuoto: il campione olimpico e mondiale, Massimiliano Rosolino, inaugurerà la nuova stagione agonistica

269 0
Nuoto: il campione olimpico e mondiale, Massimiliano Rosolino, inaugurerà la nuova stagione agonistica

Dopo le molteplici vicissitudini che hanno travolto negli ultimi mesi la piscina comunale ‘Salvatore Giudice’ di Lamezia Terme, l’impianto sportivo ha riaperto al pubblico le sue porte e si appresta a ufficializzare l’inizio della nuova stagione agonistica con un evento che simboleggerà un abbraccio rivolto a tutta la città: l’arrivo del campione olimpico e mondiale Massimiliano Rosolino!

La manifestazione, che avrà luogo il prossimo 21 settembre, è stata presentata sabato scorso agli organi di stampa, alla presenza del presidente FIN Calabria, Alfredo Porcaro, che si è così espresso: «Dopo 3 anni, finalmente l’impianto di Lamezia diventa attivo per quanto riguarda il Comitato Regionale della Calabria. Sicuramente abbiamo perso un po’ di tempo, sono stati tre anni pesanti, quindi dobbiamo ora cercare di sfruttare al massimo questa struttura, che si presta moltissimo, sia per quanto riguarda la vasca, sia per quanto riguarda la location, perché si trova in una parte centrale della Calabria, e poi anche per quanto riguarda gli spalti, che sono abbastanza capienti e arieggiati».

Porcaro ha, quindi, proseguito: «Per quanto concerne la manifestazione di sabato, due giorni fa ho visto Rosolino, siamo stati insieme a un evento. Era molto entusiasta, ha capito il messaggio che vogliamo trasmettere alla città. Io spero e sono anche convinto che sarà una bellissima manifestazione».

Immancabili le parole del Presidente della Arvalia Nuoto Lamezia, Simone Bernardini: «Quest’iniziativa non vuole esasperare i toni agonistici, ma simboleggia un ‘in bocca al lupo’ per l’inizio della stagione sportiva. La manifestazione si articolerà in tre momenti. Il primo sarà quello dell’attività e del confronto agonistico: alle ore 15.00 di sabato, Massimiliano Rosolino, insieme a Riccardo Siniscalco, suo storico allenatore, assisterà a un allenamento collegiale della nostra squadra e di una rappresentativa di tutte le società regionali, in modo che non sia un momento di competizione ma di confronto. A seguire,alle 16.30, ci sarà un momento di socialità, durante il quale Rosolino abbraccerà tutti gli utenti della scuola nuoto e trascorrerà un’ora di attività in vasca con loro. Massimiliano è uno sportivo molto coinvolgente, trasferisce il suo entusiasmo per il nuoto, avvicina i bambini a questo sport. Concluderà questa giornata con Rosolino un’attività di tavola rotonda: dopo il confronto e il gioco, ci sarà spazio per l’aspetto prettamente tecnico, durante il quale parleranno delle proprie testimonianze e delle proprie esperienze Rosolino, Massimo Borracci, che è nostro tecnico da ormai due anni, oltre a essere un campione a livello nazionale, e Siniscalco. Questa tavola rotonda si chiamerà “Artigiani dello sport” e intende raccontare il mondo del nuoto così come era vissuto all’epoca di Massimo, quindi dagli anni ‘50 a salire: Borracci ha messo a disposizione un archivio di foto veramente accattivante e interessante, sulla storia e l’evoluzione di questo sport. Quel nuoto era all’epoca di carattere artigianale, perché si nuotava nell’Arno, ed è diventato poi man mano sempre più strutturato. Questo evento si terrà presso il Savant Hotel alle 18.30».

Un piccolo omaggio non poteva certo mancare per tutti i giovani protagonisti della giornata, a cui andrà un simbolico regalo da parte della Arvalia: «Tutti i ragazzi che verranno, saranno gratificati con la maglia ufficiale dell’evento, proprio perché il concetto è associare le immagini positive. Rosolino è un’immagine positiva dello sport, ce l’ha fatta da solo, è arrivato a grandi livelli, si è messo in discussione ed è riuscito, mantenendo uno spirito vero, molto verace e gioviale. Quindi sarà un omaggio a tutti i bambini, perché possano prendere questo spirito. Magari non diventeranno campioni, o magari sì, ma l’importante è essere campioni nello spirito».

Particolarmente felice per la manifestazione, proprio il mister Borracci, che dopo aver raccontato aneddoti relativi al suo percorso agonistico, affiancato da grandi nomi del panorama natatorio italiano, ha rimarcato: «Io ho fatto tanti percorsi, ho cominciato a nuotare nel ‘57, ho vissuto varie generazioni di nuotatori e di allenatori, ho attraversato vari momenti del nuoto italiano. Questa manifestazione mi entusiasma molto».