Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Nuova legge sulla polizia locale in Calabria

Approvata dalla terza commissione consiliare
,
901 0

La terza Commissione consiliare, ‘Sanità, attività sociali, culturali e formative’, presieduta dal consigliere Michele Mirabello, ha approvato all’unanimità un progetto di legge di iniziativa del Segretario – questore del Consiglio regionale, Giuseppe Neri, con cui si disciplina su tutto il territorio regionale i servizi di polizia locale e le politiche integrate di sicurezza urbana.

Nel corso della seduta, di seguito, il consigliere Giuseppe Giudiceandrea ha relazionato sui contenuti di un disegno di legge in materia funeraria, di polizia mortuaria, cremazione, affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri. Sullo stesso argomento, è stata depositata una proposta di legge del consigliere Sinibaldo Esposito, ragione per cui il presidente Mirabello ha disposto il rinvio della trattazione di merito ai fini di un abbinamento dei testi e per l’eventuale deposito di emendamenti. Nel corso dei lavori, inoltre, è stata audita la dirigente del dipartimento del settore ‘servizi sociali’ della Giunta regionale, Elena Latella, che relazionato su una proposta di legge sottoscritta dal consigliere Sebi Romeo concernente la ricollocazione dei lavoratori socialmente utili, e su un progetto di legge, sottoscritto dal presidente Michele Mirabello, riguardante gli interventi di assistenza in favore dei ciechi pluriminorati.

A conclusione dei lavori, il Segretario – questore Giuseppe Neri, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“E’ un traguardo storico per la Polizia Locale calabrese, ma anche per la Regione Calabria. Dopo ventisette anni la nostra regione si doterà di una nuova legge che darà slancio e vigore all’identità, all’immagine e alle responsabilità di una ‘divisa’ prestigiosa come quella della Polizia Locale.

Nel corso della seduta odierna, infatti, è stato approvato all’unanimità dalla terza Commissione il testo normativo perfezionato attraverso il confronto con i comandanti, tecnici ed esperti di settore, che si è concluso con un risultato ampiamente condiviso. Il nostro obiettivo politico è stato quello di dare ascolto  alle esigenze che provenivano da un settore strategico dal punto di vista della prevenzione, del controllo e della sicurezza del territorio, soddisfacendo le legittime necessità di miglioramento e di riordino di un impianto legislativo troppo datato nel tempo. Nella prossima seduta, ci sarà la definitiva approvazione del Consiglio Regionale”.