Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Occupata dai dipendenti la sede della Fondazione Campanella

Sempre più vicino il rischio liquidazione per l'ente
571 0

Non si fermano le vertenze in Calabria. Ieri forte protesta degli Lsu ed Lpu oggi occupazione della sede amministrativa dei dipendenti della Fondazione Campanella in una situazione molto difficile. Forse a pagare saranno i dipendenti ed i malati. Intanto dopo l’audizione di ieri davanti la Conferenza dei Capogruppo del Consiglio regionale si è appreso dallo stesso personale che ha diffuso la nota stampa che la Giunta regionale non è riuscita a dare seguito all’invito unanime del Consiglio regionale di predisporre un progetto di legge di variazione di bilancio che consentisse la copertura finanziaria degli oneri derivanti dalla transazione tra Fondazione Tommaso Campanella e Regione Calabria, condizione necessaria per scongiurare la protesta-fondazione-campanellaormai imminente liquidazione dell’Ente. Le lodevoli iniziative che il Presidente del Consiglio regionale e tutti i Capogruppo hanno deciso per risolvere la situazione del Centro oncologico rischiano di non riuscire ad essere tempestive.Nei giorni scorsi la Struttura Commissariale, per altro verso, aveva dichiarato che la mancata nomina del Commissario da parte del Governo non consentiva ai sub commissari di corrispondere alla Fondazione Campanella quanto prodotto nel 2013 per prestazioni non oncologiche. Risorse, queste, che avrebbero consentito di pagare mensilità arretrate di stipendio maturate dai lavoratori.Questa situazione di grande incertezza sul futuro dell’Ente e sul diritto a percepire il corrispettivo del lavoro prestato hanno esasperato gli animi già scossi da anni di difficoltà dei dipendenti della Fondazione T.C. che hanno occupato la sede amministrativa del Centro oncologico.